ETICHETTATURA DELLA PASTA – Decreto inviato a Bruxelles, soddisfazione della Coldiretti Molise

faga gioielli venafro isernia cassino
ristorante il monsignore venafro
pasta La Molisana
Smaltimenti Sud
stampa digitale pubblicità black&barry venafro
eventi tenuta santa cristina venafro

AGRICOLTURA – Grande soddisfazione esprime il direttore regionale di Coldiretti Molise, Saverio Viola riguardo lo schema di decreto che introduce l’indicazione obbligatoria dell’origine del grano impiegato nella pasta, condiviso dal Ministro delle Politiche Agricole Maurizio Martina e del Ministro dello Sviluppo Economico Carlo Calenda e inviato, secondo procedura alla Commissione Europea.

“Questo – afferma Viola – è il risultato del lavoro che abbiamo svolto in questi ultimi mesi al fianco dei cerealicoltori molisani. Coldiretti Molise, infatti, insieme alle consorelle di Puglia, Basilicata e Sicilia, in piena estate dette vita a una delle quattro imponenti manifestazioni regionali in contemporanea, che si tenne a Termoli, manifestazioni queste che furono precedute a loro volta da quella nazionale tenutasi pochi giorni prima a Roma, davanti al Ministero dell’Agricoltura. Oggi – prosegue Viola – raccogliamo finalmente i frutti e saranno frutti che porteranno ad una svolta epocale nel settore della commercializzazione della pasta. Per la prima volta i nostri alleati consumatori potranno finalmente scegliere consapevolmente la pasta che vorranno consumare a tavola avendo finalmente ben chiaro il Pese di produzione del grano. E questo – concluse Viola – grazie a Coldiretti e al ministro Martina che come sempre, a partire dal latte e dai suoi derivati, ha ascoltato le proposte dell’organizzazione di cui mi onoro di appartenere”.

Apprezzamento anche da parte del Presidente della Coldiretti Roberto Moncalvo: “Si tratta di un provvedimento fortemente sostenuto dalla Coldiretti per garantire maggiore trasparenza negli acquisti e fermare le speculazioni che hanno provocato il crollo dei prezzi del grano italiano al di sotto dei costi di produzione”, ha affermato Moncalvo. In pericolo – precisa Moncalvo – non ci sono solo la produzione di grano e la vita di oltre trecentomila aziende agricole che lo coltivano, ma anche un territorio di 2 milioni di ettari a rischio desertificazione e gli alti livelli qualitativi per i consumatori garantiti dalla produzione Made in Italy”.

L’etichettatura di origine obbligatoria per il grano usato per produrre la pasta risponde all’esigenza di smascherare l’inganno del prodotto estero spacciato per italiano, in una situazione in cui 1 pacco di pasta su 3 contiene grano straniero senza che i consumatori possano saperlo, secondo i dati messi a disposizione dalla Coldiretti.

L’Italia è il principale produttore europeo di grano duro, destinato alla pasta con 4,9 milioni di tonnellate su una superficie coltivata pari a circa 1,3 milioni di ettari che si concentra nell’Italia meridionale, soprattutto in Puglia, Molise e Sicilia che da sole rappresentano il 50% della produzione nazionale. Nonostante ciò sono ben 2,3 milioni di tonnellate di grano duro che arrivano dall’estero in un anno senza che questo venga reso noto ai consumatori in etichetta.

L’81 % dei consumatori italiani ritiene che la mancanza di etichettatura di origine nella pasta possa essere ingannevole secondo la consultazione pubblica on line sull’etichettatura dei prodotti agroalimentari condotta dal Ministero delle Politiche Agricole sulla base del regolamento comunitario N.1169 del 2011 che consente ai singoli Stati Membri di introdurre norme nazionali in materia di etichettatura obbligatoria di origine geografica degli alimenti qualora i cittadini esprimano in una consultazione parere favorevole in merito alla rilevanza delle dicitura di origine ai fini di una scelta di acquisto informata e consapevole.

Una procedura seguita dall’Italia con successo per il latte ed i suoi derivati e che ora finalmente si realizza anche per il prodotto più amato degli italiani che avrà l’identikit in etichetta. Il Decreto che introduce la sperimentazione dell’indicazione obbligatoria dell’origine per la filiera grano pasta inviato a Bruxelles prevede che le confezioni di pasta secca prodotte in Italia dovranno avere obbligatoriamente indicato in etichetta il nome del Paese nel quale il grano viene coltivato e se proviene da più paesi possono essere utilizzate, a seconda della provenienza, le seguenti diciture: paesi Ue, paesi Non Ue, paesi Ue e Non Ue.

Inoltre, se il grano duro è coltivato almeno per il 50% in un solo Paese, come ad esempio l’Italia, si potrà usare la dicitura: “Italia e altri Paesi Ue e/o non Ue”. Queste indicazioni sull’origine dovranno essere apposte in etichetta in un punto evidente e nello stesso campo visivo, in modo da essere facilmente visibili, chiaramente leggibili ed indelebili.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

colacem
panettone di caprio
Futuro Molise
Maison Du Café Venafro
pasticceria Di Caprio
faga gioielli venafro isernia cassino

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

panettone di caprio
Maison Du Café Venafro
colacem
pasticceria Di Caprio
Futuro Molise
faga gioielli venafro isernia cassino

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

Aziende in Molise »

  • Maxi affari

    MAXI AFFARI

    by on
    Maxi affari srls SS85 Venafrana, 25+600 86077 Loc. Trivento Pozzilli (IS) © RIPRODUZIONE RISERVATA
  • Bar il Centrale Venafro

    BAR IL CENTRALE

    by on
    Bar il Centrale Corso Campano, 34 – 86079 Venafro (IS) Telefono 0865 904280 © RIPRODUZIONE RISERVATA
  • power car officina meccanica venafro

    POWER CAR

    by on
    Power Car srls SS 85 Venafrana, 10 – 86079 Venafro (IS) Telefono 0865 900951 © RIPRODUZIONE RISERVATA
  • ASSIKURA ASSICURAZIONI

    by on
    Assikura assicurazioni di Siravo Fabrizio Via Alessandro Volta n. 4, 86079 Venafro (IS) Telefono 0865 250669 Cell. 335 1550250 © RIPRODUZIONE RISERVATA
  • Forte Carni E Salumi La Porchetta

    FORTE CARNI E SALUMI LA PORCHETTA

    by on
    “Forte” Carni E Salumi La Porchetta Via Atinense, 86077 Pozzilli (IS) Telefono 371 3358072 © RIPRODUZIONE RISERVATA
  • La Taverna di Camillo

    LA TAVERNA DI CAMILLO

    by on
    La Taverna di Camillo Via Maria Pia di Savoia, 125 – 86079 Venafro (IS) Telefono 342 1267431 © RIPRODUZIONE RISERVATA
  • DIMENSIONE SPORT

    by on
    Dimensione Sport Corso Campano, 173 – 86079 Venafro (IS) Telefono 0865 902217   © RIPRODUZIONE RISERVATA
error: