CRONACA – In calo i reati, bilancio positivo dell’Arma

pasta La Molisana
Smaltimenti Sud
stampa digitale pubblicità black&barry venafro
mama caffè bar venafro
vaccino salva vita

ISERNIA – Calano i reati (-24%), ma aumentano quelli scoperti (56%). 1960 del 2016 rispetto ai 2570 registrati in provincia, lo scorso anno.

Nello specifico,  i reati denunciati alla sola Arma dei carabinieri sono stati  1542 contro i 1748 del 2015.

Gli obiettivi stabiliti all’inizio del 2016, sono stati dunque pienamente raggiunti dai carabinieri del Comando provinciale di Isernia che, questa mattina, nella sala convegni della caserma di ponte san Leonardo hanno stilato il bilancio dell’anno che sta per concludersi.

“L’Arma dei carabinieri in provincia, con le sue 22 stazioni procede per l’80% dei reati”, ha commentato il comandante provinciale, tenente colonnello  Marco Cuccuini, che ha illustrato il dato “confortante” dei reati scoperti.

“Siamo intorno al 56%” – ha affermato, ricordando che la media nazionale si attesta intorno al 30%.

“Abbiamo quasi raddoppiato i risultati nazionali, grazie al lavoro di tutte le forze di Polizia operanti sul territorio” – ha dichiarato con soddisfazione.

Buone notizie anche per i furti in appartamento. “Reati che turbano maggiormente la tranquillità e serenità degli abitanti della provincia di Isernia perché particolarmente invasivi -ha sottolineato.

In merito si è registrato un calo complessivo del 17%.  I furti sono infatti passati da 708 a 590, con un incremento di quelli scoperti.

Di contro sono aumentati gli arresti (68) e le denunce a piede libero (1000).

Importante anche l’attività di “sicurezza partecipata” che ha visto i militari impegnati nelle scuole, nelle parrocchie per formare la popolazione sulla cultura della legalità e per contrastare il fenomeno delle truffe agli anziani.

Ad illustrare le maggiori operazioni portate avanti nel 2016, il comandante del Nucleo Investigativo, maggiore Salvatore Vitiello.

Per citarne qualcuna, quella che ha permesso di sgominare due bande provenienti da fuori regione e dedite ai furti nelle abitazioni e nelle attività commerciali, o ancora quella che ha messo fine ad un’organizzazione dedita allo sfruttamento e favoreggiamento della prostituzione.

All’incontro con i giornalisti era presente anche il comandante della locale compagnia, maggiore Michele Canfara.

IMG_20161228_110527

IMG_20161228_111031

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

Follie Italia Isernia
maison Du Cafè Venafro Natale
colacem

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

maison Du Cafè Venafro Natale
Follie Italia Isernia
colacem

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

esco fiat lux
fabrizio siravo assicurazioni
error: