POLIZIA – Tempo di bilanci in Questura, risultati lusinghieri

Smaltimenti Sud
vaccino salva vita
mama caffè bar venafro
stampa digitale pubblicità black&barry venafro
pasta La Molisana

ISERNIA – 29 arresti e 280 denunce. 1095 stranieri ospitati nelle strutture di accoglienza della provincia di Isernia. È tempo di bilanci per la Polizia di Stato. Oggi, al termine dell’anno in corso, il questore, Ruggiero Borzacchiello, ha illustrato, nel corso di una conferenza stampa, i risultati conseguiti da tutte le articolazioni della Polizia di Stato del territorio.

Positiva l’attivita di prevenzione che ha fatto registrare un calo di furti denunciati dalla Polizia di Stato all’Autorità Giudiziaria, indice evidente di una diminuzione di tale reato nella città di Isernia.
108 rispetto ai 143 del 2015. Mentre si è verificata una rapina.

“Tale importante risultato -hanno spiegato dalla Questura – deriva certamente dal forte impulso dato all’attività di controllo del territorio; infatti, sono in aumento il numero dei controlli effettuati dagli uomini delle Volanti che, soltanto nell’ultimo anno, sono stati supportati per ben 8 volte dai Reparti Prevenzione Crimine provenienti dalle regioni limitrofe”.

Si è registrato, poi, un vistoso aumento degli arresti effettuati dagli uomini di via Palatucci.

Il Questore ha ricordato le principali operazioni del 2016: l’arresto in flagranza di reato di 3 pregiudicati campani responsabili di tentato furto ai danni del titolare del Bar Buffet Stazione di Isernia, l’arresto in flagranza di reato di tre foggiani per rapina aggravata ai danni di un Istituto di Credito di Isernia. O ancora un pregiudicato napoletano in manette per tentata truffa ai danni di un’ottantenne isernina. Al termine di un’attività di indagine, supportata anche dall’ausilio di presidi tecnologici, è stata eseguita una misura cautelare degli arresti domiciliari a carico di un isernino 21enne che, insieme ad altre 5 persone, è stato indagato per il reato di spaccio di sostanze stupefacenti.
In materia di droga, non si può non menzionare l’Operazione Final Cut che ha visto un’intensa attività di indagine, supportata anche dall’ausilio di presidi tecnologici.

Il Questore ha ricordato l’encomiabile lavoro fatto dagli uomini dell’Ufficio Immigrazione nella gravosa gestione del fenomeno migratorio che coinvolge anche la nostra regione e, dall’analisi dei dati, emerge inequivocabilmente un aumento degli stranieri richiedenti asilo nella provincia di Isernia.

“Perfetta” anche la gestione dell’ordine pubblico che, nonostante la visita in città e provincia di personalità di spessore nazionale, in particolare durante le varie consultazioni elettorali, non ha mai vissuto momenti di criticità.

Infine, sempre sotto il profilo dell’ordine pubblico, massima è stata l’attenzione prestata dagli uomini della Polizia di Stato della Questura di Isernia sui fenomeni di crisi aziendali o che, comunque, hanno lambito gli assetti lavorativi provinciali; numerose le manifestazioni di protesta, svoltesi però nel pieno rispetto della legalità.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

colacem
maison Du Cafè Venafro Pasqua

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

maison Du Cafè Venafro Pasqua
colacem

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

fabrizio siravo assicurazioni
esco flat lux
error: