AMBIENTE – Cotugno scrive all’Arpa, salva la centralina fissa su via Colonia Giulia

Smaltimenti Sud
mama caffè bar venafro
vaccino salva vita
stampa digitale pubblicità black&barry venafro

VENAFRO – Ed ora le pressioni sull’Arpa diventano pressanti e insistenti. Fuori i dati sull’inquinamento dell’area venafrana e si proceda in maniera diffusa e capillare su tutto il territorio soprattutto laddove si addensano ombre dubbi o certezze. Il presidente del Consiglio regionale Vincenzo Cotugno sul tema è uscito allo scoperto e puntuale e circostanziata è stata la sua missiva dal tono istituzionale ma soprattutto pratico e in qualche modo anche perentoria che ha inviato all’Agenzia regionale di prevenzione sull’ambiente.

Per ora c’è un piccolo risultato rispetto a quanto richiesto, ma è un buon segnale per come si vuole affrontare il problema. L’Arpa, infatti, manterrà la centralina di rilevamento dell’aria in via Colonna Giulia. Nella lettera inviata all’Agenzia per l’ambiente, infatti, Cotugno ha chiesto oltre a quanto ottenuto anche i dati delle analisi del carico contenuto nei due mezzi pesanti fermati il 29 dicembre scorso nei pressi del cementificio Colacem provenienti da Herambiente, ha invitato la stessa Arpa a rendere costantemente pubblici i rilevamenti ambientali nella Piana di Venafro inerenti gli agenti inquinanti di maggiore preoccupazione per la locale popolazione rilevando se non sia il caso, sulla scorta di dati già acquisiti, di potenziare i rilevamenti con altre centraline o macchinari di specie nei punti più critici del venafrano o più meritevoli dell’attenzione di controllo e di verifiche.

Un appello e un invito molto esplicito da parte di una delle due cariche più importanti del sistema politico amministrativo regionale ad un’Agenzia subregionale quindi controllata dalla Regione che a questo dovrà rendere pubblico tutto quanto elaborato in materia ambientale nella zona e nel caso potenziare gli sforzi perché si faccia luce, insieme probabilmente ad altre misure aggiuntive di analisi e di controllo, su una situazione che la gente di Venafro non tollera ulteriormente.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

Follie Italia Isernia
colacem
maison Du Cafè Venafro Natale

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

colacem
maison Du Cafè Venafro Natale
Follie Italia Isernia

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

esco fiat lux
fabrizio siravo assicurazioni
error: