AMBIENTE – Inquinamento a Venafro, le mamme “forzano” le istituzioni

Smaltimenti Sud
eventi tenuta santa cristina venafro
pasta La Molisana
Maison Du Café Venafro
sanificazione disinfezione pulizia venafro isernia
ristorante il monsignore venafro
stampa digitale pubblicità black&barry venafro
faga gioielli venafro isernia cassino

VENAFRO – La grande marcia pacifica della settimana scorsa contro l’inquinamento e le condizioni ambientali del venafrano oltre ad aver riaperto un grande dibattito tra tutte le forze sociali, ambientaliste, costituite e riconosciute,  ha forzato le porte della politica sollecitando una volta per tutte con passaggi molti chiari le istituzioni a operare bene e presto sul problema. L’Associazione delle mamme, in prima fila nelle vertenza ambiente a Venafro, ringrazia, quanti hanno da subito sollecitato e già acquisito alcuni risultati, quindi tutti i Consiglieri del Comune di Venafro e il sindaco prof. Antonio Sorbo <per la tempestività con cui hanno prodotto azioni concrete nell’interesse di tutta la collettività> il presidente del Consiglio regionale ing. Vincenzo Cotugno che ha ricevuto assicurazioni dall’Arpa per il mantenimento delle centraline su via Colonna Giulia, restando, però, in attesa che su tale rassicurazione sia prodotta, dalla Giunta Regionale, entro mercoledì  1° febbraio, documentazione attestante la modifica della Delibera della Giunta  Regionale N° 451 del 07 ottobre dello scorso anno in cui si deliberava il contrario.

L’associazione mamme lancia, quindi, un appello  ai Consigli Comunali di Pozzilli, Sesto Campano, Conca Casale, Montaquila e Monteroduni di deliberare, così come ha fatto il Consiglio Comunale di Venafro, sulla richiesta di far analizzare le polveri sequestrate anche da altri laboratori e di modificare la Delibera della Giunta  regionale  N° 451 del 07 ottobre del 2016 che stabiliva la dismissione di una delle due centraline dell’Arpa posizionate sul territorio venafrano. Intanto le criticità del venafrano non sono lasciate alla mobilitazione e all’emotività occasionali o del momento. Un calendario ben preciso allestito da Associazioni e comunità municipali dovrà scandire tutti i tempi per arrivare almeno ad avere un quadro ben chiaro sui dati raccolti o da raccogliere sulla qualità dell’aria sugli inquinanti e la loro ricaduta sul terreno. Da qui partire, poi,  per un programma articolato certamente non facile con interventi di controllo di prevenzione e di bonifica se necessari.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

colacem
panettone artigianele natale di caprio
faga gioielli venafro isernia cassino
panettone di caprio
venafro farmaciadelcorso glutenfree

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

faga gioielli venafro isernia cassino
venafro farmaciadelcorso glutenfree
colacem
panettone artigianele natale di caprio
panettone di caprio

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

error: