SINDACATO – La Fp Cgil riapre il problema dei precari licenziati della Protezione civile

Smaltimenti Sud
mama caffè bar venafro
vaccino salva vita
pasta La Molisana
stampa digitale pubblicità black&barry venafro

CAMPOBASSO –  Protezione civile, l’ondata di maltempo che nei giorni scorsi ha interessato il Molise con abbondanti nevicate e piogge cadute su gran parte del territorio, i conseguenti disagi che si sono registrati in numerosi centri  in particolar modo nelle aree interne del territorio regionale ha riaperto il problema del sistema regionale di Protezione civile e della sua capacità di intervento. E soprattutto si ripropone dei 200 precari vincitori del concorso espletato nel 2012 dalla ex Agenzia di Protezione Civile della Regione Molise <le cui competenze e la elevata professionalità maturate nel corso degli anni non sono state tenute in alcuna considerazione da parte dell’attuale governo regionale. -commenta la Fp Cgil – Va ribadito che il licenziamento in tronco di questi lavoratori ha comportato di fatto lo smantellamento della Protezione Civile nel territorio regionale.

Ossia oggi la regione Molise in caso di calamità naturali non ha mezzi e personale da inviare sul territorio per far fronte alle emergenze! Nonostante i continui silenzi e il palese immobilismo che si è registrato da parte dei vertici della Regione Molise, la FP CGIL Molise ha continuato in questi mesi a tenere accesi i riflettori sulla delicata vertenza della Protezione Civile, allo scopo di tutelare la dignità  dei lavoratori che della stessa hanno rappresentato un vanto e perché riteniamo che il territorio molisano, per le sue caratteristiche geomorfologiche e per la sua sostanziale fragilità, non possa fare a meno di una efficiente ed efficace macchina di pronto intervento in casi di emergenza o di calamità naturali>.

La Fp Cgil ha quindi ribadito di aver chiesto al presidente Frattura ad aprire un nuovo tavolo di confronto per dare finalmente soluzione alla vertenza dei precari della Protezione Civile a partire da coloro che per il tramite di questa Organizzazione hanno promosso ricorso davanti al Giudice del Lavoro per il riconoscimento del rapporto di lavoro a tempo indeterminato.

<La FP CGIL Molise chiede che in funzione della risoluzione della vertenza dei precari della Protezione Civile, si registri il massimo sforzo da parte di tutte le istituzioni interessate, a partire dai sindaci del territorio, al consiglio regionale fino alla deputazione parlamentare. La nostra Organizzazione è pronta  a portare in sede di concertazione proposte progettuali concrete per dare soluzione definitiva alla vertenza, e con la caparbietà e serietà che ci contraddistingue anche trovare con i vostri uffici, i possibili canali di finanziamento per la realizzazione di tali obbiettivi, come quelli, ad esempio, presenti all’interno del Patto per il Molise – per il reimpiego dei professionisti, consapevole del fatto che oggi più che mai la vera priorità è rappresentata dall’attuazione di un serio programma di investimenti finalizzati alla prevenzione del rischio idrogeologico e alla messa in sicurezza del territorio, che ribadiamo gli eventi  ultimi continuano a testimoniarci>.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

colacem
Follie Italia Isernia
maison Du Cafè Venafro Natale

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

maison Du Cafè Venafro Natale
Follie Italia Isernia
colacem

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

fabrizio siravo assicurazioni
esco fiat lux
error: