SCUOLE SICURE – Accordo di programma Regione Comune per circa 20 milioni di euro

ristorante il monsignore venafro
Smaltimenti Sud
DR 5.0 Promozione
DR F35 Promozione
eventi tenuta santa cristina venafro
stampa digitale pubblicità black&barry venafro
pasta La Molisana
Maison Du Café Venafro

CAMPOBASSO – Scuole nuove e sicure e adeguamenti di alcuni plessi che al momento non hanno le condizioni statiche secondo le norme vigenti antisismiche per continuare a essere aperte. Un’operazione molto ampia e articolata sottoscritta attraverso un accordo di programma, presentata oggi a palazzo Vitale dal presidente Frattura dal sindaco Battista e dall’assessore regionale Nagni,  che dovrebbe completare il piano operativo strutturale di edilizia scolastica per i plessi comunali.

Stabilito per tutto questo un investimento totale di 11 milioni di euro finanziato dalla Regione e 4,6 milioni di coofinanziamento comunale praticabile attraverso la vendita di alcuni immobili scolastici non più recuperabili come quelli di via Kennedy e via Leopardi. Le risorse messe in campo dalla Regione sono quelle riprogrammate e riferite al vecchio Accordo di programma firmato tra Regione e Palazzo San Giorgio impegnate nel 2011 finalizzate alla realizzazione del tunnel che doveva baipassare via Insorti d’Ungheria e via G.B.Vico.

Ai circa 16 milioni di euro si aggiungeranno 500 mila euro necessari per migliorare la viabilità e quindi via delle Frasche con l’allaccio. Le scuole da rifare sono quelle soprattutto dei quartieri Vazzieri, Colozza via Crispi e del Cep. L’edificio “D’Ovidio” di via Roma di particolare pregio storico, verrà adeguato con interventi particolari e mirati. Nell’elenco di Scuole sicure figurano anche il plesso di Mascione interessato da un mutuo Bei di 1,4 milioni e la scuola di l’edificio di via Crispi realizzabile attraverso finanziamenti Inail per un investimento di 3,1 milioni di euro.

Il sindaco Battista si è soffermato sulla necessità e quindi sugli interventi da adottare nei quartieri dove verranno costruite scuole sicure eliminando quelle che al momento sono in funzione. Il sindaco del capoluogo dopo aver assicurato che entro la fine dell’anno potrebbe iniziare già alcuni lavori riferiti all’accordo di programma, ha anche garantito, ollecitato sui doppi turni nelle scuole dell’obbligo, che quelli di via D’Amato termineranno prestissimo mentre per via Leopardi è pronta la soluzione dell’edificio di via Gorizia pur studiando altre ipotesi che riporterebbero i bambini nel plesso di via Leopardi.

Il presidente Frattura ha tenuto a sottolineare come nel tempo i fondi Psc appartenenti alla programmazione 2000-2006 non siano stati spesi e che ora, invece, sono stati recuperati per bonificare e rinnovare un patrimonio immobiliare scolastico che ha bisogno assoluto di sicurezza e dimensionato alle esigenze e alle dinamiche demografiche locali.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

colacem
panettone artigianele natale di caprio
panettone di caprio
faga gioielli venafro isernia cassino
Futuro Molise

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

colacem
panettone artigianele natale di caprio
faga gioielli venafro isernia cassino
Futuro Molise
panettone di caprio

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

error: