CRONACA – Fu investita, la Procura apre un fascicolo

pasta La Molisana
ristorante il monsignore venafro
Smaltimenti Sud
DR 5.0 Promozione
eventi tenuta santa cristina venafro
Maison Du Café Venafro
DR F35 Promozione
stampa digitale pubblicità black&barry venafro

ISERNIA – Omicidio colposo e omissione di soccorso. Sono queste le ipotesi di reato che hanno portato la Procura di Isernia ad aprire un fascicolo per indagare sulla morte di Anna Maria Santilli, un’insegnante di Isernia deceduta ieri mattina, dopo essere rimasta vittima di un incidente.

Oggi si sarebbe dovuto tenere il funerale della donna, ma in mattinata è arrivato lo stop della Procura, che ha disposto il sequestro della salma. Il corpo è stato trasferito all’obitorio di Isernia, sarà il magistrato a stabilire, già nelle prossime ore, la procedura da seguire: effettuare un’autopsia o una ispezione cadaverica.

Il 19 gennaio scorso la docente 59enne era stata investita, in Corso Risorgimento, da un’auto pirata.

Stava attraversando la strada all’altezza dell’Ignazio Silone. La Polizia Municipale, intervenuta sul posto, aveva raccolto alcune testimonianze e sequestrato un paraurti, trovato sulla strada. Apparterrebbe ad una punto nera.

La 59enne, soccorsa dal 118, era stata ricoverata al Veneziale per una frattura al bacino, ma dopo pochi giorni era stata dimessa ed era tornata a casa, dove conviveva con l’anziana madre.

Ieri mattina, la donna ha accusato un malore ed è deceduta. Ora la Procura vuole fare chiarezza.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

panettone di caprio
faga gioielli venafro isernia cassino
Futuro Molise
colacem
panettone artigianele natale di caprio

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

Futuro Molise
faga gioielli venafro isernia cassino
panettone di caprio
panettone artigianele natale di caprio
colacem

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

error: