GIORNALISTI – Licenziamenti e riduzioni di stipendi, editoria alle corde

vaccino salva vita
stampa digitale pubblicità black&barry venafro
Smaltimenti Sud
mama caffè bar venafro
pasta La Molisana

CAMPOBASSO – Editoria e crisi aziendali sulla pelle degli operatori dell’informazione e quindi dei giornalisti. Un problema gravissimo che si trascina da qualche tempo e che sta coinvolgendo decine di figure professionali all’interno di Tv e carta stampata che in questi giorni stanno ricevendo lettere di interruzione del rapporto di lavoro o di riduzione del salario. Un situazione che doveva essere tamponata dalla legge dell’editoria che avrebbe dovuto dare qualche sollievo finanziario alle imprese impegnate dalla stessa normativa a conservare i posti di lavoro e a rispettare alcuni impegni contrattuali e che invece risulta aggravata ulteriormente.

Un quadro drammatico che, purtroppo, interessa la quasi totalità delle realtà editoriali molisane e che in passato ha prodotto la chiusura di intere redazioni giornalistiche, con la perdita di decine di posti di lavoro. E a quanto pare la legge regionale 11 del 2015 non ha ancora prodotto gli effetti voluti mostrando alcune carenze e limiti che comunque a tempo debito nei tavoli della mediazione e della contrattazione erano stati avanzati.

<Dobbiamo purtroppo riscontrare – al riguardo spiega il presidente dell’Ordine dei giornalisti del Molise Antonio Lupo – che a 10 mesi dalla chiusura del primo bando (25 marzo 2016), nessuna impresa editoriale partecipante ha ricevuto quanto stabilito dalla graduatoria stilata dal Corecom. Una situazione gravissima che non può che avere ricadute pesantissime sulle imprese e sugli stessi lavoratori. Per questi motivi, ribadendo la piena vicinanza ai colleghi interessati, chiediamo che la Regione Molise sblocchi da subito i fondi messi a bilancio per la legge 11/2015, provvedendo ad erogare immediatamente le somme stabilite per singola azienda>.

L’ordine dei giornalisti chiede anche che il Consiglio regionale si appresti subito con l’approvazione del Bilancio e della Legge di stabilità, di adottare delle modifiche urgenti alla Legge 11 del 2015 <affinché ci siano maggiori tutele nei confronti dei lavoratori giornalisti di tutte le redazioni molisane -conclude Lupo-, minori tentativi di mettere in secondo piano l’occupazione, riconoscendo all’intera categoria molisana gli stessi diritti che nel passato, altri settori produttivi della regione, hanno visto riconosciuti>.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

maison Du Cafè Venafro Natale
colacem
Follie Italia Isernia

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

colacem
Follie Italia Isernia
maison Du Cafè Venafro Natale

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

esco fiat lux
fabrizio siravo assicurazioni
error: