ARTE – Ex lavatoio. Da Rigopiano all’Olocausto, il volto dell’anima nelle opere del ‘Manuppella’

Smaltimenti Sud
DR F35 Promozione
pasta La Molisana
Maison Du Café Venafro
eventi tenuta santa cristina venafro
DR 5.0 Promozione
ristorante il monsignore venafro
stampa digitale pubblicità black&barry venafro

ISERNIA – Un percorso che parla di Olocausto, Emigrazione e Creatività, in tutte le forme artistiche: pittura, ceramica, metalli, architettura e molto altro ancora.

È stata inaugurata questa mattina, in occasione della Giornata della Memoria, la mostra allestita e realizzata dagli alunni del Liceo artistico ‘Manuppella’ di Isernia. L’Arte come volto dell’anima è questo il fil rouge che percorre tutte le opere, partendo dall’istallazione nata in memoria delle vittime di Rigopiano e attraversando l’orrore della Shoah, con uno sguardo alla speranza e al desiderio che tutto ciò non riaccada mai più.

IMG_20170127_124052

I ragazzi della sezione Architettura e ambiente – ci spiega la docente Linda Berardihanno realizzato l’istallazione dedicata alla tragedia di Farindola (PE), dopo una impegnativa attività di documentazione sull’evento”. “È l’essenza dell’arte contemporanea che indaga la realtà della vita quotidiana e, ispirata dagli eventi di attualità, ne dà una lettura del tutto originale”, le fa eco il prof. Francesco De Vincenzi.

Poi il percorso si snoda attraverso i Volti dell’arte, che “non fanno altro  – continua Berardi – che esaltare il dramma dell’Olocausto”, un pannello raffigurante visi, realizzato dai ragazzi della sezione Architettura, che rivisita l’arte di Mimmo Palladino.

Poi c’è Anime: brandelli di abiti, scarpe su uno sfondo celeste che dovrebbe indicare ciò che non dovrà accadere mai più. E ancora ritratti storici di statisti della II Guerra Mondiale che hanno segnato la storia di quegli anni e, di contro, immagini di fantasia e fumetti per rappresentare il sogno di un mondo migliore. La mostra regala anche messaggi di integrazione e speranza, grazie alle opere di una giovane ragazza marocchina e ai quadri di un giovane disabile. Non mancano riferimenti al Molise e ai grandi artisti del passato.

IMG_20170127_124108

“Queste iniziative – afferma il prof.  De Vincenzi – sono fondamentali per lo sviluppo artistico, umano e culturale dei nostri studenti. Sono un’occasione di stimolo e motivazione, esporre i propri lavori, uscire dalle mura delle aule scolastiche dà loro l’opportunità di confrontarsi con gli altri alunni e con la realtà che li IMG_20170127_124125circonda”.

L’evento, itinerante, si inserisce in progetto più ampio dal titolo “Territorio fonte di ispirazione ed emozione”, voluto dalla dirigente scolastica, Mariella Di Sanza, e strutturato dai docenti Linda Berardi e Francesco De Vincenzi, che hanno coadiuvato i ragazzi nell’allestimento dello spazio espositivo presso l’Ex Lavatoio.
I prossimi appuntamenti saranno nei luoghi dell’arte del Milbact (musei, castelli) e nel palazzo dell’ex GIL di Campobasso.

IMG_20170127_124209

IMG_20170127_130314

IMG_20170127_130302

IMG_20170127_124248

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

Futuro Molise
panettone artigianele natale di caprio
faga gioielli venafro isernia cassino
colacem
panettone di caprio

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

Futuro Molise
colacem
panettone di caprio
panettone artigianele natale di caprio
faga gioielli venafro isernia cassino

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

error: