INCHIESTE – Mattino 5 in via Berta per beccare i “furbetti del cartellino”

pasta La Molisana
eventi tenuta santa cristina venafro
Maison Du Café Venafro
ristorante il monsignore venafro
sanificazione disinfezione pulizia venafro isernia
faga gioielli venafro isernia cassino
stampa digitale pubblicità black&barry venafro
Smaltimenti Sud

ISERNIA – Riflettori puntati sul Palazzo di via Berta, alla ribalta nazionale.

Una troupe di Mattino 5, trasmissione di Mediaset, ha fatto irruzione nella sede dell’Amministrazione provinciale di Isernia per verificare se anche gli uffici della Provincia pentra, come già accaduto in altre città, sono frequentati dai cosiddetti “furbetti del cartellino”.

Una cattiva pratica, quella di uscire ed entrare senza timbrare il badge, che sembra essere ancora troppo diffusa nelle Amministrazioni pubbliche e che, nonostante gli innumerevoli controlli, i blitz, le cimici, poste agli ingressi degli edifici, non spaventa, né preoccupa nessuno.

L’ipotesi di una denuncia per truffa ai danni dello Stato, la sospensione dal lavoro e dalla retribuzione o, nei casi più gravi, il licenziamento senza preavviso, non sembrano mettere in guardia i tanti dipendenti che perseverano in questa illecita abitudine.

A Isernia, il personale dell’Ente, sorpreso all’ingresso, non ha nascosto l’imbarazzo e un atteggiamento ostile nei confronti del giornalista che provava a fare interviste. Non sappiamo se fossero così schivi perché infastiditi dalle telecamere o, cosa più grave, per il “senso di colpa” di essere stati colti in flagrante.

Intanto, sulla vicenda, che è ormai sulla bocca di tutti, il presidente Lorenzo Coia ha già annunciato che farà chiarezza e ha già organizzato una riunione in merito.

Un controllo era già stato predisposto qualche anno fa, ma in quell’occasione non erano emerse irregolarità. Anche la macchinetta per timbrare i cartellini era stata spostata al piano terra, così da favorire il controllo degli impiegati.

Se vi siano casi di assenteismo o meno saranno gli organi di controllo a stabilirlo, c’è da dire che il Palazzo di via Berta ospita numerosi co.co.pro., associazioni, sedi di altre organizzazioni e lavoratori che non sono tenuti a timbrare, perché non sono dipendenti dell’Ente.

Guarda il video di Mattino 5

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

colacem
panettone artigianele natale di caprio
panettone di caprio
venafro farmaciadelcorso glutenfree
faga gioielli venafro isernia cassino

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

panettone artigianele natale di caprio
venafro farmaciadelcorso glutenfree
colacem
panettone di caprio
faga gioielli venafro isernia cassino

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

error: