VENAFRO – Ambiente e salute, incontro a Don Orione

stampa digitale pubblicità black&barry venafro
sanificazione disinfezione pulizia venafro isernia
pasta La Molisana
faga gioielli venafro isernia cassino
Maison Du Café Venafro
Smaltimenti Sud
ristorante il monsignore venafro
eventi tenuta santa cristina venafro

AMBIENTE – Una sala gremita, quella della Parrocchia don Orione di Venafro, in occasione dell’incontro svoltosi, ieri pomeriggio, con i cittadini del venafrano, per illustrare la situazione dell’inquinamento nella zona.

Vari i temi ambientali e sanitari toccati durante la riunione.

Il primo a prendere la parola è stato Raffaele Siano, ideatore della manifestazione pro-ambiente di qualche settimana fa: “I primi produttori di rifiuti siamo noi – ha detto – bisogna selezionare le tipologie di scarti, facendo la raccolta differenziata. Per quanto riguarda l’utilizzo parsimonioso dell’auto – ha affermato – ognuno di noi deve metterci del suo. Non è possibile che ci siano persone che prendono l’auto solamente per fare 100 metri”.

È stato lo stesso Siano a ricordare che sarà l’associazione “Mamme per la Salute e l’Ambiente” a ricevere, per il forte impegno profuso a tutela del territorio, il premio “Civis Anni” 2016, così come deciso dal circolo “San Nicandro”.

Ad illustrare i quattro punti della raccolta firme, Anna Giliberti dell’associazione “Mamme per la Salute e l’Ambiente”: “il registro tumori nel Molise c’è dal 2004 – ha ricordato- ma soltanto dal 2014 si è iniziato a procedere in modo corretto, e dei dati ancora non se ne sa nulla”.

Non è mancato un passaggio sulle centraline: “quella posizionata in via Colonia Giulia – ha spiegato – ha registrato uno sforamento dei valori del PM10 ed è l’unica a controllare il biossido d’azoto (un pericoloso inquinante legato al traffico veicolare). Chiediamo – ha ricordato- di mantenere le due centraline e potenziarle per controllare anche i livelli di PM2,5”.

La onlus venafrana che nei giorni scorsi aveva chiesto a tutte le amministrazioni comunali dell’area venafrana di produrre azioni concrete (come delibere, etc.) nell’interesse della collettività, per quanto riguarda i piani rifiuti, dell’aria ed energetico, ha potuto registrare, limitatamente al Piano dell’aria, il solo intervento del Comune di Venafro.

“Sul traffico -ha poi continuato Giliberti – gli esperti in questi anni ci hanno avvertito che avremmo potuto avere dei problemi anche per via della stessa conformazione del territorio venafrano. Bretella o allacciamento all’autostrada a noi non c’interessa. L’importante è stanziare i fondi, iniziincontro Venafro 3 febbraio 2017are e portare a termine i lavori. Il traffico su via Colonia Giulia e via Campania deve essere più controllato anche attraverso l’ausilio dei vigili urbani”.

Dall’Associazione hanno chiesto ancora una volta di pubblicare le analisi effettuate sulle ceneri dei camion sequestrati a fine 2016.

“Nel nucleo industriale – ha  chiosato Gianna Maria Scarabeo- ci sono un inceneritore e un cementificio. È documentato che queste aziende emettono diossine, mercurio, piombo, etc. Bisogna verificare bene tutte le autorizzazioni. Ci ritroviamo ad avere due impianti a norma di legge, ma noi continuiamo ad ammalarci.

Il piano rifiuti non va bene! Con l’art. 35 del cosiddetto “Sblocca Italia” (approvato dalla nostra Regione ma non da tutte le altre) l’inceneritore di Pozzilli diventa di interesse strategico nazionale (c’è il rischio che vengano bruciati molti più rifiuti rispetto ad ora), i cittadini non potranno fare più nulla a riguardo.

Dal 2011 -ha sottolineato- ci siamo trovati la diossina nella catena alimentare. Siamo stati denunciati per aver detto la verità. Chiediamo una valutazione d’impatto sanitario (oltre 30% in più di aborti spontanei rispetto alla media nazionale). Noi non vogliamo bruciare e respirare l’immondizia di altri”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

colacem
faga gioielli venafro isernia cassino
venafro farmaciadelcorso glutenfree
panettone di caprio
panettone artigianele natale di caprio

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

venafro farmaciadelcorso glutenfree
panettone artigianele natale di caprio
colacem
faga gioielli venafro isernia cassino
panettone di caprio

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

error: