TRASPORTO PUBBLICO – Nuovi tagli in arrivo, a rischio il diritto alla mobilità

Trasporto pubblico Molise
pasta La Molisana
Smaltimenti Sud
stampa digitale pubblicità black&barry venafro
Maison Du Café Venafro
eventi tenuta santa cristina venafro
sanificazione disinfezione pulizia venafro isernia
ristorante il monsignore venafro
faga gioielli venafro isernia cassino

CAMPOBASSO – I paventati tagli al finanziamento del Trasporto Pubblico Locale e di conseguenza del servizio, hanno messo in allarme il Forum del TPL del Molise.

“Già lo scorso anno, con l’ennesimo taglio -afferma il presidente Poleggi – si è raggiunto il livello dei “servizi minimi”, al di sotto viene negato il diritto costituzionale alla mobilità e viene violato un principio fondamentale nella gestione del  servizio che deve essere “conveniente”.

Chi può si muove con altri mezzi e chi già soffre una condizione di disagio economico viene spinto verso la povertà o l’emarginazione”.

Si pensi al caso di un lavoratore molisano, rientrato in uno dei nostri paesi dall’estero. Non potendo permettersi l’uso dell’automobile, poiché viveva di lavoretti precari, per i tagli del servizio, non ha avuto più la possibilità di lavorare ed è stato costretto ad emigrare di nuovo.

“Non è un caso limite, ma segnale di una sofferenza diffusa. Pensiamo alle migliaia di lavoratori e studenti che ogni giorno  accedono a Campobasso ed alle altre cittadine di servizi (scuole, uffici, tribunali, strutture sanitarie ecc.) che vivranno un ulteriore disagio, ma di più a  quelli delle famiglie cadute in povertà o interessate dal processo d’impoverimento, agli studenti che vanno a scuola con sacrificio, ai molti lavoratori che nelle nostre città trovano lavori a bassa remunerazione per i quali la riduzione del servizio non è solo un disagio ma una sofferenza autentica.

Ci preoccupa il destino dei lavoratori del settore di cui, con la riduzione del servizio, si prevede il licenziamento. Si tratta di lavoratori prevalentemente con anzianità di servizio, non facilmente ricollocabili nonostante l’acquisita professionalità, capifamiglia che improvvisamente verrebbero buttati per strada.

Paghiamo anni di disattenzione – commentano dal Forum- a questo settore e di mancanza di politiche tese a promuovere modelli di mobilità diversi da quello eccessivo e spesso inutile dell’auto privata; sì perché la soluzione del problema è quella di far aumentare l’uso del mezzo pubblico, migliorarlo, arricchirlo, potenziarlo perché diventi conveniente, preferibile rispetto al altri modelli di mobilità.

Oggi però siamo all’emergenza e dobbiamo affrontarla, non ritirarci.

Il Forum (a cui aderiscono Adiconsum, Adoc, Confconsumatori, Fedrconsumatori, Movimento Consumatori, Cgil, Cisl, Uil, Filt e Fit, Altraitalia Ambiente, Cittadinanzattiva e Codacons) chiede che la Regione riapra la trattativa a livello di Conferenza Stato Regione che ha provveduto alla ripartizione del Fondo messo a disposizione dal Governo nazionale, richiamando la particolarità del Molise con l’insediamento umano molto diffuso  sul territorio e chiedendo alle altre Regioni un concorso solidale con somme che, se ripartite tra tutte, non rappresentano un impegno insostenibile.

“Occorre che la Regione ed i Comuni – continuano dal Forum- facciano uno sforzo per garantire, per questo anno, la copertura della quota del finanziamento ridotto.

Questa non è la soluzione, ma deve servire a mettere in atto un processo vasto, coinvolgente, che faccia prendere coscienza che il Trasporto pubblico è un bene per tutti e non può essere sacrificato”.

In quest’anno occorre avviare da subito tavoli di lavoro con gli enti pubblici, i gestori, tutte le istituzioni e le associazioni economiche, sociali, sindacali  per studiare ed applicare misure che garantiscano il servizio e lo rilancino.

Quello che chiedono le associazioni è anche una grande campagna educativa dei cittadini per capire il valore di questo bene comune che “si difende innanzitutto usandolo quando più è possibile”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

faga gioielli venafro isernia cassino
panettone artigianele natale di caprio
panettone di caprio
colacem
venafro farmaciadelcorso glutenfree

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

venafro farmaciadelcorso glutenfree
panettone di caprio
panettone artigianele natale di caprio
faga gioielli venafro isernia cassino
colacem

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

error: