GIUDIZIARIA – Assolti dirigenti regionali per non aver commesso il fatto

diga del liscione
mama caffè bar venafro
Smaltimenti Sud
stampa digitale pubblicità black&barry venafro
vaccino salva vita

LARINO – Nessun colpevole per l’alluvione del 2003 a valle della diga del Liscione.

Il processo con sentenza del giudice del Tribunale di Larino Daniele Colucci si è concluso con due assoluzioni. Per quest’ultime per non aver commesso il fatto ha riguardato Salvatore Reale dirigente all’epoca del settore lavori pubblici e acque pubbliche e di Raffaele Moffa segretario e responsabile tecnico dell’Autorità di Bacino del fiume Biferno.

I due tecnici della Regione dovevano rispondere, a vario titolo, delle ipotesi di reato di cooperazione in inondazione colposa. Il pubblico ministero, Stefania Niri, aveva chiesto una condanna a cinque anni.

I due dirigenti erano stati accusati per non aver messo in campo allo scopo di evitare l’inondazione  interventi indispensabili per la sistemazione idrogeologica e idraulica del letto del Biferno e di non aver organizzato opere di difesa. Tra le parti civili riconosciute il Codacons mentre la Fiat era tra quelle offese.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

Follie Italia Isernia
maison Du Cafè Venafro Natale
colacem

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

colacem
Follie Italia Isernia
maison Du Cafè Venafro Natale

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

fabrizio siravo assicurazioni
esco fiat lux
error: