SANITA’- Al Cardarelli Neurochirurgia chiuderà, Sosto “è un atto ministeriale del 2015”

corsia ospedale
eventi tenuta santa cristina venafro
sanificazione disinfezione pulizia venafro isernia
Maison Du Café Venafro
faga gioielli venafro isernia cassino
Smaltimenti Sud
stampa digitale pubblicità black&barry venafro
pasta La Molisana
ristorante il monsignore venafro

CAMPOBASSO – Cancellata la neurochirurgia dai servizi dell’ospedale Cardarelli di Campobasso.

La chiusura in effetti è prevista per la settimana prossima mentre sono in atto una serie di accordi con strutture private e pubbliche per accogliere quei pazienti che dal pronto soccorso per le patologie e traumi del caso avranno bisogno di interventi chirurgici e cure.

Ovviamente al momento la struttura che è attrezzata per tanto è la Neuromed accreditata con il servizio sanitario regionale. La conferma è della Direzione generale dell’Azienda sanitaria regionale che comunque conferma l’indifferibilità di spostare in avanti o annullare il provvedimento dopo il Decreto ministeriale n.70 del 2015 basato sulla valutazione di società scientifiche del Ministero della salute e dell’economia che hanno lavorato e incontrato le rappresentanze locali nel tempo arrivando alla decisione di oggi sulla dismissione della Divisione ospedaliera giustificata sulla base di un bacino di utenza inferiore a 600 mila abitanti.

A questo si aggiunge, puntualizza il direttore generale dell’Asrem ing. Gennaro Sosto,  la redazione del Piano operativo regionale che già prevedeva un taglio in questo senso e i provvedimenti in loco messi in atto dalla Regione. Per l’Asrem e la Regione l’atto di soppressione, perciò, non è assolutamente una novità ma la conseguenza,  precisa ancora l’ing. Sosto, di indicazioni e di obblighi ministeriali anche nell’ambito probabilmente della riconfigurazione del sistema sanitario regionale posto tra l’altro sotto il regime del Piano di rientro.

Naturalmente a questo punto ci sarà da sistemare alcune decine di unità tra medici specializzati e personale paramedico, infermieri soprattutto. Per i primi per chi vorrà si prevede l’integrazione in altri reparti ospedalieri mentre per i secondi lo spostamento  su altri compiti di lavoro sembra senza dubbio più facile.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

faga gioielli venafro isernia cassino
venafro farmaciadelcorso glutenfree
panettone artigianele natale di caprio
colacem
panettone di caprio

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

faga gioielli venafro isernia cassino
panettone di caprio
venafro farmaciadelcorso glutenfree
colacem
panettone artigianele natale di caprio

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

error: