CONSIGLIO REGIONALE – Gam e Zuccherificio dibattito a ruota libera ma nulla di fatto

Consiglio regionale del Molise
eventi tenuta santa cristina venafro
faga gioielli venafro isernia cassino
pasta La Molisana
sanificazione disinfezione pulizia venafro isernia
stampa digitale pubblicità black&barry venafro
Maison Du Café Venafro
Smaltimenti Sud
ristorante il monsignore venafro

CAMPOBASSO – La crisi della filiera avicola è una crisi con mille incognite.

I soldi ci sono, afferma l’assessore Veneziale, per tamponare una serie di situazioni a cominciare dall’auto impiego alla fuoriuscita accompagnata per il prepensionamento ma i lavoratori considerano una “miseria” le misure proposte dal rappresentante della Regione.

Stamane il dibattito a palazzo D’Aimmo sulla vertenza della Gam e sullo Zuccherificio, presenti i lavoratori e i rappresentanti sindacali delle due aziende, è stato molto movimentato ma le conclusioni sono sempre le stesse.

Martedì prossimo, per la Gam, al di là degli eufemismi dialettici, bisogna decidersi a firmare l’accordo con Amadori alle condizioni che l’Agricola vicentina ha fissato la settimana scorsa al Mise con qualche leggera apertura del tutto, però, insoddisfacente per i sindacati, altrimenti salta tutto.

A questo punto viene chiamata in campo la Regione che dovrebbe mettere mano al portafoglio per accontentare o Amadori evidentemente con fondi di altri canali strutturali o i lavoratori. Ma dove reperire le risorse e come?.

Il consigliere Petraroia nel suo intervento in aula e sulle note presentate alla stampa e a tutte le istituzioni interessate unitamente a quelle avanzate alle segreterie regionali e nazionali di Fai Cisl, Flai Cgil e Uila Uil, che sollecitano un intervento finanziario della Regione necessario per ridare dignità ai lavoratori e alle loro aspettative, si dichiara molto preoccupato.

L’ex assessore al lavoro ha spiegato che la Regione ha avuto dal Fondo sociale europeo per il lavoro e l’istruzione per il periodo 2014-2020 soltanto 47 milioni di euro: 35 milioni per il lavoro formazione e formazione e 12 milioni di euro per la lotta alla povertà. Il consigliere regionale di Dem, poi, stigmatizza il trasferimento dei 52 milioni per la mobilità in deroga per i 2 mila lavoratori locali alle politiche in aiuto delle aziende in crisi come Zuccherificio Gam e Ittierre. Chiamando in causa il sindacato e quindi il suo sostegno al fianco della vertenza Molise.

Mette poi in evidenza cifre drammatiche quali i 2mila posti di lavori persi ad Isernia e l’atteggiamento di chiusura dello Stato verso le aree interne con il blocco delle assunzioni la chiusura di Uffici statali a servizio del cittadino e il collasso della sanità a cui certamente lo Stato dovrebbe concedere di più attraverso la quota del Fondo nazionale ad una Regione con mille difficoltà con il Molise.

E su questo il Governatore dovrebbe battere i pugni sul tavolo della Conferenza Stato Regioni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

faga gioielli venafro isernia cassino
venafro farmaciadelcorso glutenfree
panettone di caprio
panettone artigianele natale di caprio
colacem

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

panettone di caprio
venafro farmaciadelcorso glutenfree
faga gioielli venafro isernia cassino
colacem
panettone artigianele natale di caprio

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

error: