CARCERI – Detenuti ammessi a lavori di pubblica utilità

carcere campobasso
vaccino salva vita
Smaltimenti Sud
stampa digitale pubblicità black&barry venafro
mama caffè bar venafro

CAMPOBASSO – La Sea, Servizi e Ambiente SpA, e le case circondariali di Campobasso, Larino e Isernia hanno sottoscritto un protocollo d’intesa per il reinserimento sociale dei detenuti, permettendo a questi ultimi di partecipare a titolo gratuito ad attività di pubblica utilità in favore della collettività, relativamente ai servizi gestiti dalla municipalizzata.

I detenuti ai quali è rivolta l’iniziativa sono coloro che possono essere ammessi alle misure alternative alla detenzione o al lavoro esterno, secondo quanto disposto dall’articolo 21 della Legge sull’Ordinamento Penitenziario.

Le attività di pubblica utilità, individuate dalle parti nel protocollo d’intesa, riguardano la pulizia e la manutenzione delle strade del territorio comunale di Campobasso, la raccolta dei rifiuti nel capoluogo di regione, la pulizia degli automezzi utilizzati dalla Sea e la manutenzione degli spazi esterni annessi al deposito.

Sarà la direzione della casa circondariale a proporre alla Sea i detenuti che potranno beneficiare del progetto, che avrà la durata di dodici mesi per detenuto, per un totale di 24 ore di lavoro a settimana, con possibilità di rinnovo.

Un tutor, indicato dal direttore generale della Sea, avrà il compito di organizzare l’attività quotidiana del detenuto, relazionando in merito all’esperienza della singola persona coinvolta all’iniziativa condivisa dalla Sea e dalle case circondariali di Campobasso, Larino e Isernia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

Follie Italia Isernia
maison Du Cafè Venafro Natale
colacem

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

maison Du Cafè Venafro Natale
Follie Italia Isernia
colacem

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

esco fiat lux
fabrizio siravo assicurazioni
error: