REGIONE – Frattura annuncia la diminuzione di Irpef e Irap

frattura
ristorante il monsignore venafro
stampa digitale pubblicità black&barry venafro
Smaltimenti Sud
eventi tenuta santa cristina venafro
sanificazione disinfezione pulizia venafro isernia
faga gioielli venafro isernia cassino
Maison Du Café Venafro
pasta La Molisana

CAMPOBASSO –  Irpef e Irap al ribasso. La prima -030% da 2,03 % a 1,73%  la seconda – 0,15%. I lavoratori fino a 15 mila euro annui avranno sullo stipendio un aumento di 44 euro circa 4 euro al mese.

Gli “sconti” ovviamente, come annunciato dal presidente della Giunta regionale Paolo Di Laura Frattura nel corso di una conferenza stampa, sono progressivi e riguardano anche i redditi più alti: dal 2,23 all’1,93% per i redditi da 15 mila a 28mila euro, dal 2,43 al 2,13% per i redditi da 28 mila a 55 mila euro, dal 2,53 al 2,23% per i redditi da 55mila a 75mila euro e dal 2,63 al 2,33 per i redditi superiori ai 75mila euro. Il beneficio Irpef è gia riscontrabile sullo stipendio di gennaio avendo avuto la Regione il via libera dal Ministero delle Finanze.

Un provvedimento conseguenziale alla riduzione del deficit sanitario che apporta beneifici anche alla riduzione dell’Irap abbasstasi del 15 per cento.

“Siamo al punto di pareggio già con il 2015-2016  già certificato grazie anche al contributo di solidarietà  delle altre Regioni. Non abbiamo ancora raggiunto il massimo -ha precisato Frattura- ma sono certamente i primi segnali di inversione di tendenza grazie al lavoro del Governo e della maggioranza consiliare”.

Un impegno annunciato all’inizio della legislatura mi pare ampiamente mantenuto.

Frattura ha ricordato che l’aliquota dell’Irpef che nel 2004 era pari allo 0,9% fino a raggiungere iol 2,03% per ripianare i debiti della sanità si è aggiunto anche l’aumento decretato dal Governo Monti.

Rimanendo sempre sul tema della sanità che rappresenta il settore che ha indebitato la Regione ed ha gravato sulle tasche e sui comportamenti della gente molisana, Frattura ha voluto ricordare come nel 2014 il deficit accertato dal Consuntivo era di 60 milioni di euro portato a 30 milioni nel 2015 grazie al contributo di solidarietà accordato dalle altre Regioni italiane soprattutto quelle virtuose riconfermati anche nel 2016 di 5 milioni  per il 2017 di 25 milioni di euro e di 18 milioni di euro per il 2018.

Operazioni risultate salutari per le finze e la contabilità regionali che hanno permesso di accellerare i porocedimenti di accreditamento delle risorse straordionarie ferme della legge di stabilità del 2015 e le quote di premialità.

Un percorso amministrativo e finanziario che non ha bonificato solo i conti della Regione ma soprattutto ha sbloccato quei Bandi annunciati dal Governatore Frattura che soprattutto in sanità riporteranno riequilibrio e garanzia almeno sulla carta sul fronte dell’offerta e delle prestazioni sanitarie ai cittadini.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

colacem
panettone artigianele natale di caprio
faga gioielli venafro isernia cassino
venafro farmaciadelcorso glutenfree
panettone di caprio

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

faga gioielli venafro isernia cassino
colacem
venafro farmaciadelcorso glutenfree
panettone artigianele natale di caprio
panettone di caprio

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

error: