CULTURA – Sviluppo locale e turismo archeologico. Nasce il Parco archeologico naturalistico della Piana di Venafro

pasta La Molisana
Smaltimenti Sud
ristorante il monsignore venafro
Maison Du Café Venafro
eventi tenuta santa cristina venafro
faga gioielli venafro isernia cassino
sanificazione disinfezione pulizia venafro isernia
stampa digitale pubblicità black&barry venafro

POZZILLI – Negli ultimi decenni si sono verificati, anche grazie alle campagne di scavo portate avanti dalla Sovrintendenza e dalla Fondazione Neuromed, significativi ritrovamenti archeologici nell’intera Piana di Venafro.

Si pensi alla Necropoli preromana in Loc. Camerelle. Le 70 sepolture, complete dei corredi funerari sistemati ai piedi del defunto, sono solo uno dei tanti tesori riemersi nell’area.

E poi ancora, resti che vanno dalla Preistoria al Neolitico, passando per i Sanniti e i Romani, fino ai nostri giorni; il tutto immerso in un ambiente naturale di grande valore.

Un enorme patrimonio culturale, quello racchiuso nell’intera Piana di Venafro, con potenzialità turistiche immense, ma ad oggi quasi del tutto inespresse.

Proprio per permettere a questo grande potenziale di emergere, essere fruibile e attrarre un sempre più ampio numero di visitatori, per la prima volta, l’intero territorio ha voluto unire le forze e, in modo coerente e coordinato, ha deciso di affidarne gestione, valorizzazione e promozione ad un unico soggetto: il Parco Archeologico Naturalistico “Ager Optimus”.

Parco che diventerà presto una realtà. Avrà sede nel Comune di Pozzilli e sarà finanziato attraverso contributi pubblico-privati.

Lunedì prossimo infatti, alle 17, verrà siglato, presso la sala consiliare del Comune di Pozzilli, un Protocollo d’intenti tra i soggetti promotori dell’iniziativa: l’Associazione Industriale del Molise, l’Associazione culturale “Gens Ivlia”, il Consorzio Industriale Isernia-Venafro, la Fondazione “Cappella Santa Maria delle Grazie”, il Comune di Pozzilli, il Comune di Conca Casale e la Fondazione Neuromed. Saranno altre le Amministrazioni locali che aderiranno.

“Il Parco che andremo ad istituire -ha spiegato il presidente dell’associazione Gens Ivlia, Vincenzo Gianbarbara- promuoverà azioni e interventi volti a realizzare una nuova offerta integrata di fruizione attiva del patrimonio storico-culturale, determinando l’avvio di un processo di sviluppo locale, fondato sul turismo archeologico e naturalistico.

L’intento è mettere in rete i differenti attori e le innumerevoli attrazioni culturali, naturali e paesaggistiche presenti sul territorio. Ma non solo”.

Al Parco sarà affidata la gestione e valorizzazione dei siti archeologici e naturalistici presenti nell’area (da Sesto Campano a Montaquila), ma anche le attività di ricerca e studio.

L’idea è dunque quella di valorizzare tutto il territorio della Piana, senza eccezioni, partendo dalle sue Comunità e dalle sue tradizioni e peculiarità, a 360 gradi, con un occhio di riguardo all’archeologia.

“La direzione scientifica – ha affermato – sarà affidata alla Sovrintendenza”. Per quanto riguarda il modello di Governance del nuovo soggetto sarà stabilito, nelle prossime settimane,dal gruppo operativo che sarà costituito tra i promotori.

Un progetto ambizioso e corposo quello che sarà illustrato già nei prossimi giorni: 6 ambiti di intervento, tarati a seconda del territorio, e che andranno ad interessare le tematiche più disparate.

Si andranno a creare un centro di Archeologia sperimentale e mostre permanenti, che permetteranno di rendere fruibili al pubblico i reperti recuperati nelle aree di scavo, ma si porteranno avanti anche attività di ricerca, stesura di prodotti editoriali come riviste scientifiche/archeologiche dove pubblicare le evidenze emerse dagli studi già in parte avviati; attività formative e didattiche completeranno il tutto, offrendo al territorio nuove opportunità di crescita.

L’iniziativa rientra nelle attività di valorizzazione del patrimonio culturale del territorio, d’intesa con la Soprintendenza Archeologia del Molise.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

colacem
panettone di caprio
faga gioielli venafro isernia cassino
panettone artigianele natale di caprio
venafro farmaciadelcorso glutenfree

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

panettone di caprio
panettone artigianele natale di caprio
venafro farmaciadelcorso glutenfree
faga gioielli venafro isernia cassino
colacem

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

error: