CRONACA – Rubò in un appartamento, colto sul fatto minacciò un vicino di casa. Arrestato

vaccino salva vita
Smaltimenti Sud
stampa digitale pubblicità black&barry venafro
mama caffè bar venafro
pasta La Molisana

CAMPOBASSO – Nella mattinata odierna la Polizia di Stato di Campobasso ha eseguito nel Comune di Carapelle (FG), l’ordinanza che dispone la custodia cautelare in carcere nei confronti di Faik Isenovski (classe 1998), cittadino italiano.

Il giovane è ritenuto responsabile di un furto in abitazione commesso a Campobasso, in via Garibaldi, lo scorso 25 febbraio.

Mentre si allontanava dal luogo dove aveva perpetrato il reato, il 19enne aveva anche minacciato, con un piede di porco, un vicino di casa che nel notarlo, era intervenuto per fermarlo. 

Il giorno successivo, nell’ambito di mirati servizi di controllo del territorio predisposti per la prevenzione delle intrusioni nelle private abitazioni, il giovane era stato controllato dalla Polizia mentre si aggirava nei pressi di alcune abitazioni della periferia di Campobasso.

I successivi approfondimenti investigativi, mediante raffronti sull’abbigliamento ad opera della Polizia Scientifica e il riconoscimento da parte di un testimone oculare, hanno consentito di accertare che era proprio lui uno degli autori del furto del giorno precedente.

In relazione al quadro probatorio così acquisito, il GIP  Teresina Pepe ha emesso, su richiesta del PM Nicola D’Angelo, la misura restrittiva nei confronti dell’uomo. L‘operazione conferma quanto già noto, ovvero che, prevalentemente, la criminalità predatoria è alimentata da soggetti che provengono da fuori regione. In questo caso dalla Puglia.

È importante che tutti i cittadini collaborino ad osservare con attenzione eventuali presenze sospette avendo cura, in particolare, di annotare i numeri di targa e di segnalarli alla Polizia.

Si ha motivo di ritenere che Faik sia stato autore di analoghi episodi predatori verificatisi nel Capoluogo. Dalla Polizia hanno voluto diffondere la fotosegnaletica e chuedono a chiunque lo riconoscesse  quale soggetto collegato a fatti costituenti reato, è pregato di contattare subito la Questura.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

Follie Italia Isernia
colacem
maison Du Cafè Venafro Natale

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

maison Du Cafè Venafro Natale
colacem
Follie Italia Isernia

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

fabrizio siravo assicurazioni
esco fiat lux
error: