LAVORO – Area di crisi industriale, lavoratori scrivono al ministro: “Il Governo mantenga gli impegni”

Blackberries Venafro

TERMOLI– Una lettera è stata consegnata da una delegazione di lavoratori dell’area di crisi industriale complessa del Molise Interno, oggi a Termoli, al Ministro della Coesione e del Mezzogiorno Claudio De Vincenti.

Nella missiva, a firma dei lavoratori che da anni attendono una risoluzione della propria vertenza, si chiede di conoscere “quando sarà firmato l’Accordo di Programma sull’area di crisi industriale complessa del Molise e quanti soldi saranno stanziati dal Governo per finanziare i 550 progetti di investimenti produttivi ritenuti ammissibili e selezionati da INVITALIA”.

Ma quello che vorrebbero sapere è soprattutto quando “saranno profilati ufficialmente come operai della GAM, dell’ITTIERRE e del settore metalmeccanico” e quanti finanziamenti nazionali saranno messi a loro disposizione per le politiche attive del lavoro “restituendo al Molise i 140 milioni di euro tagliati sui fondi europei 2014-2020, per offrirci un assegno alla ricollocazione occupazionale adeguato, un incentivo all’esodo o un sostegno finanziario all’autoimpiego o al pensionamento anticipato”.

“Come operai dell’area di crisi complessa e come lavoratori – si legge nella nota –  ci sentiamo a disagio nel sapere che il Governo dopo un anno e mezzo dalla firma del Decreto del 7 agosto 2015 non ha stanziato un euro per noi, e la Regione Molise con la delibera n. 638 del 30 dicembre 2016 ha tolto i fondi ad altri disoccupati che aspettavano da un anno di riscuotere la mobilità in deroga 2015 e 2016, per finanziare alcune misure di politiche attive del lavoro per noi.

Non è giusta una guerra tra poveri, per questo chiediamo al Governo di mantenere gli impegni e di intervenire urgentemente con atti concreti per farci sapere con la massima chiarezza se a noi della GAM ci spetta o no un altro anno di cassa integrazione straordinaria e se ci spetta o no la NASPI”.

Alla presenza del presidente della Giunta Regionale Paolo Di Laura Frattura, il ministro De Vincenti si è impegnato a verificare prioritariamente le questioni più urgenti riferite alle politiche attive del lavoro e alle misure di sostegno al reddito, accertando inoltre l’evoluzione più generale delle problematiche sollevate.

La delegazione ha preso atto delle dichiarazione del rappresentante del Governo nazionale e si è impegnata a riferire i contenuti del colloquio all’insieme dei lavoratori della Gam, dell’Ittierre e dell’area di crisi industriale complessa, riservandosi ogni altra e diversa iniziativa a tutela dei propri diritti e del proprio futuro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedinmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Pubblicità »

Blackberries Venafro

Scarica l’App Molise Network »

Pubblicità »

Pubblicità »

Pubblicità »

Pubblicità »

Blackberries Venafro
error: Content is protected !!