ISERNIA – Coppia rapinò anziano, la storia a lieto fine grazie all’intervento dell’Arma su rivista nazionale

stampa digitale pubblicità black&barry venafro
pasta La Molisana
mama caffè bar venafro
vaccino salva vita
Smaltimenti Sud

ISERNIA – Come già avvenuto più volte nel recente passato, i carabinieri di Isernia tornano alla ribalta della cronaca nazionale con un’operazione che, qualche settimana fa, consentì di sventare una rapina ai danni di un anziano.

Dopo un lungo inseguimento, ci fu l’arresto di una coppia di pregiudicati, lui 30enne e lei 28enne, entrambi di origine marocchina, che la stampa locale ribattezzò come novelli Bonnye & Clyde, personaggi resi famosi da una celeberrima Gangster Story, che raccontava le gesta criminali di una coppia di fuorilegge che imperversava negli Stati Uniti d’America negli anni ’30.

I due malviventi si erano resi protagonisti di una rapina commessa ai danni di un anziano nei pressi di Pietrabbondante, comune dell’alto Molise.

La vittima, aveva appena ritirato i soldi della pensione presso l’Ufficio Postale, ed era stato probabilmente pedinato dalla coppia di malfattori che hanno poi deciso di passare all’azione.

L’anziano venne bloccato dalla donna che lo tenne fermo stringendo la mano sulla sua bocca per evitare che chiedesse aiuto, mentre l’uomo si impossessò dei soldi della pensione, circa duemila euro.

Poi la fuga in auto, il pensionato tentò di opporsi alla rapina aggrappandosi all’auto, fu trascinato per alcuni metri e riportò varie ferite alle mani, alle braccia e alle gambe.

Subito dopo alcuni testimoni fecero scattare l’allarme alla Centrale Operativa del Comando Compagnia Carabinieri di Agnone (IS), dove era in servizio l’appuntato scelto Donato Di Criscio, che immediatamente allertò le pattuglie impegnate nei servizi di controllo del territorio, predisposti proprio per prevenire reati predatori.

L’auto con i due fuggitivi venne intercettata da una pattuglia di carabinieri della Stazione di Carpinone (IS), composta dall’appuntato scelto Luigi Ponzetto e dall’appuntato Vincenzo Troiso, ne nacque così un lungo inseguimento fino a quando, nei pressi di Isernia, i due furono fermati ed arrestati.

La refurtiva che era stata occultata in un beauty case in possesso della donna, venne interamente recuperata e restituita alla vittima. Il fatto di cronaca, che ha visto ancora una volta protagonista l’Arma isernina, è stato trattato nell’ultimo numero della rivista mensile Il Carabiniere,  balzando così agli onori della cronaca nazionale.

La rivista Il Carabiniere è un periodico mensile a diffusione nazionale, con circa 42.000 copie della versione cartacea, distribuite attraverso un servizio di abbonamento, è divenuta famosissima nel corso degli anni.

La rivista nasce nel 1872, e nei primi decenni della sua vita subisce varie sospensioni di esercizio concomitanti con eventi bellici. Dal 1° gennaio 1948, tuttavia, è pubblicata ininterrottamente, con regolarità.

La pubblicazione da sempre vanta la collaborazione di personalità di spicco del giornalismo e della vita pubblica in genere.

Fra gli altri, si ricordano: Indro Montanelli, Mario Cervi, Enzo Biagi, Giorgio Bocca, Arrigo Petacco, Sergio Zavoli, Luciano De Crescenzo, Giobbe Covatta, Piero Ostellino, Roberto Gervaso, Paolo Crepet ed altri ancora.

Dal 2007 è indetto il concorso Carabinieri in Giallo, che premia racconti polizieschi ambientati nella benemerita. Ogni anno vengono assegnate borse di studio in favore dei più meritevoli tra i figli degli abbonati.

La rivista, che si occupa con taglio divulgativo, di attualità, società, cultura e intrattenimento, può essere consultata anche attraverso il sito web: www.carabinieri.it/internet/editoria/carabiniere.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

colacem
maison Du Cafè Venafro Pasqua

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

maison Du Cafè Venafro Pasqua
colacem

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

fabrizio siravo assicurazioni
error: