USA – Sganciata la “madre di tutte le bombe” in Afghanistan

Madre di tutte le bombe
Smaltimenti Sud
eventi tenuta santa cristina venafro
sanificazione disinfezione pulizia venafro isernia
stampa digitale pubblicità black&barry venafro
ristorante il monsignore venafro
faga gioielli venafro isernia cassino
Maison Du Café Venafro
pasta La Molisana

STATI UNITI – Il presidente Donald Trump: “Un altro grande successo”.

La “madre di tutte le bombe”, così è chiamata informalmente la Gbu-43 (Moab) e cioè la bomba guidata non nucleare tra le più potenti mai costruite dagli Stati Uniti, che ieri è stata sganciata sul distretto di Achin (Afghanistan) per colpire tunnel e bunker dell’ISIS presenti sul territorio.

Si tratta della prima volta che gli USA utilizzano questo ordigno, nonostante fosse in dotazione dell’aeronautica militare statunitense da oltre 10 anni.

Con un peso che sfiora le 10 tonnellate, una lunghezza che supera di poco i 9 metri, ben 11 tonnellate di esplosivo e un costo di 16 milioni di dollari, è stata guidata tramite Gps e sganciata (visto l’enorme peso), tramite un carrello dentro la stiva di un aereo da trasporto, l’MC-130.

Un bagliore accecante e un’onda d’urto devastante, capace di allungarsi per un miglio in ogni direzione, questi gli effetti, in realtà ancora in fase di studio, dell’ordigno. Secondo quanto affermato dal Ministero della Difesa afghano, nell’esplosione sono morti 36 miliziani del sedicente “Stato Islamico” e non ci sarebbero vittime civili.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

faga gioielli venafro isernia cassino
panettone di caprio
venafro farmaciadelcorso glutenfree
colacem
panettone artigianele natale di caprio

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

panettone artigianele natale di caprio
faga gioielli venafro isernia cassino
venafro farmaciadelcorso glutenfree
panettone di caprio
colacem

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

error: