SCUOLA – FLC CGIL Molise: la scuola è finita, i problemi restano

scuola san leucio isernia
vaccino salva vita
stampa digitale pubblicità black&barry venafro
mama caffè bar venafro
Smaltimenti Sud
pasta La Molisana

CAMPOBASSO –  Terminate le lezioni e quindi l’anno scolastico restano in piedi le difficoltà e le emergenze della scuola che sono soprattutto di tipo infrastrutturale e amministrative, legate all’edilizia scolastica e al dimensionamento scolastico.

La Flc Cgil mette in dito sulla piaga e ricorda quanto serve alla scuola locale da qui a qualche mese quando si riapriranno le scuole e invita le istituzioni locali ad aprire un vero confronto.

“In occasione della recente visita della Ministra Fedeli in Molise – commenta la segreteria regionale della Cgil scuola –  le abbiamo  presentato  un documento unitario, consegnato  anche al presidente della giunta regionale, in cui venivano evidenziate le criticità della scuola molisana, in particolare lo stato deficitario dell’edilizia scolastica regionale e la mancanza del piano di dimensionamento scolastico. A 15 anni dal sisma di San Giuliano di Puglia, in alcuni comuni, in particolare nell’area del cratere, si fa ancora scuola in casette prefabbricate; in altri centri per affrontare le criticità si sono dovute studiare situazioni di emergenza come doppi turni, fitti di locali privati, oppure si è stati costretti a chiedere ospitalità presso l’Università degli Studi del Molise. A nostro avviso l’edilizia scolastica deve essere una priorità, è politica miope rincorrere l’emergenza. Gli studenti e gli operatori scolastici hanno bisogno di spazi adeguati e tempi distesi per studiare, lavorare e programmare le attività didattiche.  A distanza di più di un mese dalla consegna di quel documento, non abbiamo avuto alcuna risposta.  Riteniamo che le problematiche relative alla sicurezza degli edifici scolastici devono essere affrontate con urgenza, di pari passo con la necessaria riorganizzazione dell’offerta scolastica regionale”

Per una serie di ragioni da tempo evidenziate e denunciate  il Direttivo regionale della FLC CGIL Molise, chiede al  Presidente della giunta regionale, che detiene anche la delega all’Istruzione, ed a tutte le Istituzioni Locali, per quanto di competenza:

1) La convocazione di una Cabina di regia sul dimensionamento scolastico, che veda la presenza di tutti i soggetti istituzionali coinvolti al livello regionale per realizzare una pianificazione dell’offerta formativa che tenga conto delle strutture scolastiche esistenti;

2) La costituzione di un tavolo di coordinamento tra tutti i soggetti istituzionali coinvolti sul tema dell’edilizia scolastica, che partendo dalle  priorità da individuare sulla base dell’Anagrafe dell’edilizia scolastica, monitori lo stato dell’arte ed effettui una programmazione degli interventi necessari nel breve e nel medio periodo.

Il 30 giugno sono terminate le attività didattiche nelle scuole di ogni ordine e grado, le lezioni ripartiranno il 12 settembre: speriamo di non dover assistere ai soliti problemi, con rinvii di aperture, doppi turni e criticità dell’ultim’ora. Si utilizzino questi due mesi per affrontare le criticità esistenti e per iniziare un  confronto operativo sul sistema scolastico molisano.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

maison Du Cafè Venafro Pasqua
colacem

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

colacem
maison Du Cafè Venafro Pasqua

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

error: