IMMIGRAZIONE – Nuova riunione in Prefettura, obiettivo è coinvolgere i migranti in attività di utilità sociale

eventi tenuta santa cristina venafro
Smaltimenti Sud
faga gioielli venafro isernia cassino
pasta La Molisana
stampa digitale pubblicità black&barry venafro
ristorante il monsignore venafro

ISERNIA – Dopo la riunione di lunedì scorso con i responsabili delle strutture di accoglienza dei cittadini stranieri richiedenti la protezione internazionale della provincia, il prefetto di Isernia, Fernando Guida, ha voluto riunire presso il Palazzo del Governo i sindaci dei comuni interessati dalla presenza di CAT o SPRAR per illustrare i contenuti dell’art. 22-bis del decreto legislativo n. 142/2015, in materia di partecipazione dei migranti ad attività  di utilità  sociale, introdotto dal decreto legge n. 13 dello scorso febbraio.

La recente disposizione – oggetto di un’apposita direttiva del Ministro dell’Interno nonché di una circolare inviata dalla Prefettura a tutti i comuni della provincia – assegna ai prefetti il compito di adottare ogni iniziativa utile all’implementazione dell’impiego dei richiedenti asilo, su base volontaria, in attività  di utilità  sociale in favore delle collettività  locali, mediante la stipula di protocolli di intesa con le regioni, i comuni e le organizzazioni del terzo settore, anche attraverso la realizzazione di progetti da finanziare con risorse europee destinate al settore dell’immigrazione e dell’asilo, progetti che saranno esaminati con priorità, ai fini dell’assegnazione delle risorse, qualora riguardino comuni che già  abbiano aderito alla rete SPRAR.

In buona sostanza, viene codificata dal punto di vista normativo una buona pratica sperimentata da alcune Prefetture – tra le quali anche quella di Isernia – di impiegare i richiedenti asilo in servizi utili per le comunità  ospitanti, individuati dagli stessi Enti locali ed attuati a costo zero, con il duplice obiettivo di favorire, da un lato, l’inclusione sociale e lavorativa dei migranti e, dall’altro, di attenuare l’effetto negativo sull’opinione pubblica dei costi sostenuti per l’accoglienza.

In tal senso, già  nel settembre dello scorso anno, la Prefettura di Isernia ha sottoscritto dei protocolli d’intesa con la provincia e con alcuni comuni sede di CAT e/o SPRAR (Agnone, Cantalupo nel Sannio, Frosolone, Pesche, Montaquila, Rocchetta a Volturno, Sant’Agapito) per il coinvolgimento dei migranti in lavori di pulizia delle strade, sfalcio, manutenzione del verde, nell’ottica di una nuova frontiera dell’accoglienza, finalizzata a ridurre il più possibile il divario tra la fase della prima accoglienza e quella della reale integrazione socio-lavorativa.

Con la stessa finalità , all’interno del bando di gara recentemente emanato dalla Prefettura per la selezione di nuovi centri di accoglienza, è stata prevista una qualità  dei servizi da erogare molto elevata, che si avvicina a quella richiesta per i progetti SPRAR, con punteggi premiali per le offerte che contemplano significative forme di integrazione.

L’incontro ha costituito, inoltre, una proficua occasione di confronto tra gli amministratori locali che hanno già  aderito allo SPRAR – tra i quali il sindaco di Pescopennataro, presente anche in veste di presidente dell’ANCI Molise – e coloro che ancora non lo hanno fatto e che, pertanto, non potranno beneficiare dell’esclusione dal nuovo bando di gara della Prefettura.

Con l’occasione è stato chiarito che anche questi ultimi comuni potranno avvalersi, in base ad apposita previsione del bando, della cosiddetta clausola di salvaguardia, dal momento in cui attiveranno un progetto SPRAR; da tale momento, infatti, gli eventuali CAT aperti nel relativo comune verranno trasferiti in altri comuni entro trenta giorni dalla richiesta della Prefettura.

Al termine della riunione, anche il comune di San Pietro Avellana ha sottoscritto con la Prefettura il protocollo d’intesa per il coinvolgimento dei migranti in attività  di utilità  sociale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

colacem
faga gioielli venafro isernia cassino
panettone di caprio
Maison Du Café Venafro
pasticceria Di Caprio
Futuro Molise

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

panettone di caprio
faga gioielli venafro isernia cassino
colacem
pasticceria Di Caprio
Futuro Molise
Maison Du Café Venafro

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

Aziende in Molise »

  • Maxi affari

    MAXI AFFARI

    by on
    Maxi affari srls SS85 Venafrana, 25+600 86077 Loc. Trivento Pozzilli (IS) © RIPRODUZIONE RISERVATA
  • Bar il Centrale Venafro

    BAR IL CENTRALE

    by on
    Bar il Centrale Corso Campano, 34 – 86079 Venafro (IS) Telefono 0865 904280 © RIPRODUZIONE RISERVATA
  • power car officina meccanica venafro

    POWER CAR

    by on
    Power Car srls SS 85 Venafrana, 10 – 86079 Venafro (IS) Telefono 0865 900951 © RIPRODUZIONE RISERVATA
  • ASSIKURA ASSICURAZIONI

    by on
    Assikura assicurazioni di Siravo Fabrizio Via Alessandro Volta n. 4, 86079 Venafro (IS) Telefono 0865 250669 Cell. 335 1550250 © RIPRODUZIONE RISERVATA
  • Forte Carni E Salumi La Porchetta

    FORTE CARNI E SALUMI LA PORCHETTA

    by on
    “Forte” Carni E Salumi La Porchetta Via Atinense, 86077 Pozzilli (IS) Telefono 371 3358072 © RIPRODUZIONE RISERVATA
  • La Taverna di Camillo

    LA TAVERNA DI CAMILLO

    by on
    La Taverna di Camillo Via Maria Pia di Savoia, 125 – 86079 Venafro (IS) Telefono 342 1267431 © RIPRODUZIONE RISERVATA
  • DIMENSIONE SPORT

    by on
    Dimensione Sport Corso Campano, 173 – 86079 Venafro (IS) Telefono 0865 902217   © RIPRODUZIONE RISERVATA
error: