VENAFRO – Il luogo dell’investimento del prof. Amerigo Iannacone, in passato già teatro di altro tragico incidente. Persero la vita madre e figlie minorenni

Blackberries Venafro

VENAFRO – Mentre la città è rimasta toccata dalla tragica scomparsa del prof. Amerigo Iannacone, tanti venafrani ricordano l’altro tremendo incidente stradale verificatosi anni addietro nello stesso posto.

Il punto in cui è deceduto Iannacone costò,  purtroppo, la vita ad una madre ed alle figlie minorenni, finite schiacciate nella loro auto da un tir in transito.

Tale tragico avvenimento, risalente a diversi anni addietro, sconvolse tantissimo l’opinione pubblica cittadina sia per la sua dinamicità e sia per le vittime rimaste coinvolte.

Il tir in marcia centrò la vettura con a bordo madre e figlie, all’altezza dell’intersecazione della Colonia Giulia con Via Falca su un lato e via Pedemontana sull’altro, senza lasciar loro alcuna possibilità di salvezza.

A distanza di tanto tempo, e dopo la tremenda fine toccata nella mattinata di ieri l’altro al 67enne, l’opinione pubblica venafrana torna a far sentire la propria voce sul delicato tema della sicurezza delle strade che attraversano l’abitato cittadino.

“Perché non si è riusciti nel corso di tant’anni -scrivono oggi molti venafrani sui social- a far installare sul tratto specifico della Colonia Giulia, ossia immediatamente prima e dopo il SS Rosario, appositi rallentatori per auto, moto, furgoni e tir in transito, in modo da ridurre la velocità dei mezzi su gomma e garantire maggiormente l’incolumità dei pedoni e di quanti attraversano a piedi la trafficatissima Colonia Giulia?”

“Perché non installare lampeggiatori nello stesso tratto dell’arteria, cioè nei pressi del nosocomio cittadino?”

Premessa la doverosa attesa delle indagini delle forze dell’ordine per chiarire ufficialmente la dinamica del sinistro costato la vita ad Amerigo Iannacone, certamente l’installazione di rallentatori e lampeggiatori in zona appare senz’altro necessaria ed utile per una maggiore sicurezza delle strade che attraversano l’abitato venafrano a partire proprio dalla Colonia Giulia, di sicuro l’arteria venafrana maggiormente trafficata.

Tonino Atella

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

PUBBLICITà »

Blackberries Venafro

Scarica l’App Molise Network »

Pubbilicità »

Pubblicità »

Pubblicità »

Pubblicità »

error: Content is protected !!