CRONACA – Omicidio Fossaceca, prossime udienze in Italia

ristorante il monsignore venafro
Maison Du Café Venafro
faga gioielli venafro isernia cassino
sanificazione disinfezione pulizia venafro isernia
eventi tenuta santa cristina venafro
stampa digitale pubblicità black&barry venafro
Smaltimenti Sud
pasta La Molisana

CAMPOBASSO  – Alcune udienze del processo per l’uccisione di Rita Fossaceca, medico originario di Trivento, saranno spostate dal Kenya in Italia.

“Lo spostamento si è reso necessario – ha detto all’Ansa l’avvocato Giulia Lozzi che assiste la famiglia Fossaceca – per poter raccogliere la fondamentale testimonianza di chi, quella tragica sera, ha assistito al delitto”.

Rita fu uccisa, durante un tentativo di rapina, da un colpo di pistola.

La donna cercava di proteggere la madre, assalita con un machete. I banditi ferirono gravemente anche altri familiari presenti. Era il 28 novembre 2015.

Domani i giudici  arriveranno dall’Africa a Roma per tenere almeno tre udienze nella sede dell’ambasciata del Kenya in Italia, fino alla fine della settimana.

È previsto un collegamento in videoconferenza con il Kenya per consentire la partecipazione degli avvocati e dei testimoni africani. I giudici raccoglieranno le deposizioni di alcuni poliziotti e medici.
Il 2 agosto saranno sentite le due infermiere di Novara che erano impegnate come volontarie in Kenya insieme alla dottoressa, il giorno successivo sarà la volta della zio, il sacerdote don Luigi Di Lella, e dei genitori della Fossaceca.
Sul banco degli imputati ci sono due persone.

In Africa per conto della ‘For Life Onlus’, associazione umanitaria internazionale, era tornata nell’orfanotrofio da lei creato per realizzare il suo sogno: aiutare i bambini.

Anche la Procura di Roma, in seguito alle denunce dei genitori di Rita, dello zio sacerdote e di due infermiere volontarie dell’ospedale di Novara che hanno assistito al massacro, due anni fa aprì un fascicolo penale, tuttora in corso, disponendo una rogatoria internazionale.

Le indagini sono affidate al pubblico ministero Sergio Colaiocco, lo stesso pm che si sta occupando del caso di Giulio Regeni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

panettone artigianele natale di caprio
colacem
faga gioielli venafro isernia cassino
panettone di caprio
venafro farmaciadelcorso glutenfree

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

faga gioielli venafro isernia cassino
venafro farmaciadelcorso glutenfree
panettone di caprio
colacem
panettone artigianele natale di caprio

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

error: