SOCIALE – A Riccia taglio del nastro per la prima casa del Borgo del benessere

Smaltimenti Sud
pasta La Molisana
stampa digitale pubblicità black&barry venafro
mama caffè bar venafro

RICCIA – Inaugurata questa mattina, a Riccia, la prima casa del Borgo del Benessere già pronta ad ospitare cinque anziani.

Un primo passo concreto di un progetto più ampio, finanziato con 1.400.000 euro dall’Unione Europea, che coniuga ospitalità diffusa, assistenza ai più deboli e recupero del centro storico.
«Oggi si dà il destino ad un luogo – ha detto Micaela Fanelli, sindaco di Riccia e capo delegazione dei Comuni Italiani al Comitato delle Regioni – abbiamo restaurato una casa di mille anni, resa confortevole e destinata agli anziani. Ma quella di oggi è stata anche la prima iniziativa del Comitato delle Regioni in Molise, in vista del prossimo mese di ottobre quando a Bruxelles sarò relatrice del Parere sul futuro dell’Europa e della globalizzazione. Oggi abbiamo voluto confrontarci con gli amministratori, il partenariato e gli stakeholder e, insieme a loro, cooperare concretamente all’importante atto di programmazione europea, con le conclusioni della giornata che saranno inserite nel documento che sto preparando».

Un esempio concreto dell'”Europa che si tocca”, al centro dell’incontro “Rafforzare la resilienza territoriale: Fornire alle Regioni e ai Comuni gli strumenti per fronteggiare la globalizzazione”, che si è svolto nella Chiesa di Santa Maria delle Grazie a Piano della Corte.

L’obiettivo della giornata è stato infatti anche quello di contribuire alla discussione sulle prospettive dell’Unione e la resilienza dei Comuni, affermando il cosiddetto diritto alla globalizzazione. Perché tutti i territori abbiano pari opportunità in tema di infrastrutturazione, innovazione tecnologica, formazione professionale, intermodalità degli scambi commerciali.

“Vivere nelle aree interne – ha detto il sindaco di Ascoli Piceno Guido Castelli – non può e non deve essere un atto di eroismo. Aggiungendo che il compito dell’Europa è anche quello di ascoltare le richieste che arrivano dai territori e soprattutto impegnarsi per evitare lo spopolamento, in particolar modo sui fronti della scuola, della sanità e della non autosufficienza. Le Regioni come il Molise, invece, devono essere capaci di sfruttare le risorse messe in campo dall’Unione.

Aumentare il volume delle argomentazioni, non legate a piccoli interessi ma alla vita e al benessere delle persone – il messaggio dell’Europarlamentare Elena Gentile – all’interno di un’idea di sviluppo sostenibile ed inclusivo, non sottovalutando il valore economico del Molise e del Mezzogiorno.

E proprio il piccolo Comune di Riccia, con il suo Borgo d’Eccellenza, rappresenta un modello di resilienza territoriale, un luogo che si modifica costruendo nuove risposte economiche e sociali, permettendogli non solo di resistere, ma di competere nella globalizzazione del futuro prossimo venturo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail
NOTIFICA PER PUBBLICI PROCLAMI in ottemperanza alle ordinanze del TAR Molise nn. 162/2020 e 88/2021, rese nel giudizio N.R.G. 186/2020

Pubblicità »

maison Du Cafè Venafro Pasqua
colacem

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

NOTIFICA PER PUBBLICI PROCLAMI in ottemperanza alle ordinanze del TAR Molise nn. 162/2020 e 88/2021, rese nel giudizio N.R.G. 186/2020

Pubblicità »

maison Du Cafè Venafro Pasqua
colacem

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

error: