CRONACA – Colpo all’Eremo in Jaguar azzurra. Banda di ladri non passa inosservata

Maison Du Café Venafro
stampa digitale pubblicità black&barry venafro
sanificazione disinfezione pulizia venafro isernia
pasta La Molisana
faga gioielli venafro isernia cassino
eventi tenuta santa cristina venafro
Smaltimenti Sud
ristorante il monsignore venafro

FROSOLONE – Approfittano del ritiro spirituale per ripulire i fedeli in preghiera, ma non passano inosservati. A tradire i malviventi l’auto utilizzata per il colpo.

Una banda di tre persone, due uomini e una donna, tutti di etnia rom, si è introdotta all’interno della sacrestia dell’Eremo di Sant’Egidio, nel comune di Frosolone; approfittando del fatto che numerosi fedeli stavano partecipando ad un ritiro spirituale hanno portato via da alcuni borselli, portafogli contenenti denaro contante per alcune centinaia di euro.

Dopo il colpo si sono dati ad una precipitosa fuga a bordo di una Jaguar di colore azzurro, con targa straniera, che è stata però notata da alcuni testimoni.

L’auto è stata segnalata alla Centrale Operativa del Comando Provinciale Carabinieri di Isernia, attraverso il numero di emergenza “112”.

A questo punto è scattato il dispositivo di controllo del territorio, tutte le autoradio in servizio nella zona interessata hanno attuato una serie di posti di blocco, riuscendo ad intercettare lungo la SS 17, il mezzo in fuga.

A bloccare la banda è stata una pattuglia della Stazione di Cantalupo nel Sannio che insieme ai militari della Stazione di Frosolone, hanno proceduto al fermo dei tre autori del furto, che sono stati trasferiti in caserma per le successive formalità di rito.

Nei confronti dei tre è scattata una denuncia alla competente Autorità Giudiziaria per il reato di concorso in furto aggravato.

E sempre a Frosolone, i Carabinieri della locale Stazione, hanno fermato tre pregiudicati provenienti dall’hinterland napoletano, sorpresi mentre si aggiravano con fare sospetto nei pressi di alcune abitazioni isolate.

Essendoci a carico dei tre numerosi precedenti per furto in abitazione ed altri reati contro la persona ed il patrimonio, e non avendo fornito valide giustificazioni circa la loro presenza in quei luoghi, sono stati accompagnati in caserma dove nei loro confronti è stata avanzata la proposta per l’applicazione della misura di prevenzione del foglio di via obbligatorio con divieto di ritorno.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

colacem
panettone di caprio
venafro farmaciadelcorso glutenfree
faga gioielli venafro isernia cassino
panettone artigianele natale di caprio

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

panettone artigianele natale di caprio
faga gioielli venafro isernia cassino
panettone di caprio
venafro farmaciadelcorso glutenfree
colacem

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

error: