CRONACA – Presunto tentativo di rapimento di un bambino, chiarito “l’equivoco”

polizia volante nuova
Blackberries Venafro

CAMPOBASSO –  Tentato rapimento di un bambino in un centro commerciale a Campobasso  avvenuto qualche giorno fa, solo un equivoco.

La ricostruzione del fatto.

Nel tardo pomeriggio dello scorso 6 agosto, una famiglia composta da padre, madre ed un bambino di sei anni si recava al centro commerciale per fare la spesa.

Dopo aver girato per negozi, i tre entravano nel supermercato. Il padre raggiungeva il reparto utensili, mentre la madre col minore si portavano nel reparto bevande. Mentre la donna era intenta a prelevare dallo scaffale un prodotto, il bambino che era nel corridoio di fronte allo scaffale parallelo, vedeva giungere una donna straniera e due uomini.

Uno dei due immigrati approcciava il minore (come usuale alla cultura africana) con un saluto ed una stretta di mano.

Il bambino, però, spaventato, si ritraeva affermando di non voler andare con lui. La madre del minore, sentendo il figlio esprimersi in quel modo, si girava e percepiva che lo stesso era in pericolo, interpretando quell’approccio come un tentativo di rapimento del bambino.

La Squadra Mobile visionava le immagini delle telecamere ad alta definizione del Centro Commerciale, acquisiva le dichiarazioni dei testimoni, identificava gli stranieri e verificava la loro versione che, posta anche in relazione alle dichiarazioni della madre del piccolo, escludeva che si potesse trattare di un tentativo di sottrazione del minore alla madre esercente la responsabilità genitoriale.

Insomma un equivoco per le Forze dell’ordine e da come sono andati i fatti  chiarito nel giro di qualche ora.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

PUBBLICITà »

Blackberries Venafro

Scarica l’App Molise Network »

Pubblicità »

Pubblicità »

Pubblicità »

Pubblicità »

Blackberries Venafro
error: Content is protected !!