CRONACA – Detenzione abusiva di armi e droga, tratto in arresto giovane campobassano

Smaltimenti Sud
stampa digitale pubblicità black&barry venafro
pasta La Molisana
vaccino salva vita
mama caffè bar venafro

CAMPOBASSO – Tratto in arresto C.M., 26enne pregiudicato di Campobasso, per traffico e detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio nonché detenzione abusiva di armi comuni da sparo.

Al controllo degli agenti, il giovane è stato trovato in possesso di una busta contenente sostanza stupefacente del tipo “ketamina” (droga sintetica ad alto potenziale lesivo anche conosciuta come droga dei rave party), per un totale di circa 55 grammi.

L’operazione è scaturita da una specifica attività portata avnti dalla Squadra Mobile a seguito di sequestri avvenuti nei giorni precedenti di alcune dosi di sostanza stupefacente del tipo “ketamina” purissima, nonché a seguito di segnalazioni che ne indicavano un pericoloso diffondersi tra le giovani generazioni di questo capoluogo.

Il ragazzo, che è risultato tra le persone segnalate in ragione di specifici precedenti penali in materia e delle sue note capacità tecnico-chimiche nella manipolazione di droghe sintetiche, aveva posto in essere una attività illecita di traffico di droga acquistata tramite internet attraverso il c.d. “deepweb” (mondo on line parallelo a quello ufficiale dove è possibile acquistare droga, armi e tutto quanto illecito mantenendo l’assoluto anonimato), pagandola in “bit-coin” (moneta digitale). Il giovane, tra l’altro, faceva arrivare i plichi postali in una casella di fermo posta affittata con un falso nickname.

Una successiva perquisizione domiciliare ha inoltre permesso di ritrovare presso la sua abitazione circa 30 plichi postali provenienti da paesi esteri e numerosi involucri di vecchie spedizioni dello stesso genere, oltre a due bilancini di precisione ed altro materiale, che fanno ritenere come il soggetto fosse uno dei maggiori canali di approvvigionamento e rivendita di “Ketamina” per il capoluogo molisano.

Infine sono stati rinvenuti nella disponibilità dell’arrestato anche due “taser” (storditori elettrici muniti di dardi propulsi mediante una carica), strumenti che, secondo la recente giurisprudenza, sono assimilati in tutto e per tutto alle armi e pertanto è stato denunciato anche per detenzione abusiva di armi comuni da sparo. Il Pubblico ministero ha disposto la misura degli arresti domiciliari in attesa dell’udienza di convalida.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

Follie Italia Isernia
colacem
maison Du Cafè Venafro Natale

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

Follie Italia Isernia
maison Du Cafè Venafro Natale
colacem

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

esco fiat lux
fabrizio siravo assicurazioni
error: