POLITICA – Diga, a Chiauci arrivano… gli “allarmi”

chiauci-diga-vuota
DR 5.0 Promozione
pasta La Molisana
Maison Du Café Venafro
DR F35 Promozione
stampa digitale pubblicità black&barry venafro
ristorante il monsignore venafro
eventi tenuta santa cristina venafro
Smaltimenti Sud

CAMPOBASSO – Quarant’anni per realizzarla ma ancora senza una definizione strutturale e di preciso uso irriguo o industriale o alimentare per l’acqua che dovrà contenere, venti milioni il costo iniziale per 13 milioni di metri cubi di acqua da raccogliere ridotta ad un pantano a oggi.

Polemiche contestazioni ora pare che si viva il problema della sua destinazione e delle fatiche economiche sopportate dall’impegno pubblico e di utilizzo con il protrarsi di una siccità fuori da ogni tempo che l’ha ridotta ad un acquitrino.

E la questione arriva anche in Parlamento con un’interrogazione dell’on. Venittelli. E proprio vero gli occhi si aprono sul problema quando la sua gravità è quasi irreversibile.

La parlamentare del Partito democratico ha depositato una interrogazione a risposta scritta, indirizzata al Ministero per le Infrastrutture e i Trasporti, mirata a far valutare al dicastero l’ipotesi di una revoca della gestione dell’invaso, poiché il Consorzio attualmente in carica si è mostrato inadeguato, non riuscendo a presentare nemmeno la pratica per avviare l’esercizio provvisorio e riempire il sito.

La deputata evidenzia “come sarebbe essenziale e urgente che la gestione della diga di Chiauci sia affidata a soggetti in possesso dei requisiti essenziali previsti dal foglio di condizioni al fine di garantire la sicurezza dell’infrastruttura, l’incolumità delle popolazioni a valle e la salvaguardia delle attività economiche della zona, tra cui l’insediamento industriale di San Salvo e le attività agricole localizzate a valle della diga in ragione della possibilità di beneficiare di un adeguato approvvigionamento idrico proporzionato alle potenzialità non valorizzate della diga di Chiauci. Infine, la stessa gestione potrebbe essere affidata agli enti strumentali esistenti della Regione Molise localizzati nel territorio della diga di Chiauci e che già gestiscono in modo adeguato infrastrutture analoghe”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

faga gioielli venafro isernia cassino
panettone di caprio
panettone artigianele natale di caprio
Futuro Molise
colacem

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

panettone artigianele natale di caprio
colacem
panettone di caprio
faga gioielli venafro isernia cassino
Futuro Molise

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

error: