GIOCO D’AZZARDO – Stato-Regioni c’è l’intesa, ora agli enti locali fissare le regole

Slot machine
mama caffè bar venafro
La Molisana Natale plastica
Smaltimenti Sud

CAMPOBASSO – Gioco d’azzardo si cambia. Coinvolto naturalmente anche il Molise dove slot machine e “tavoli verdi” la fanno da padroni.

Un’intesa Stato Regioni, come riferisce Adoc Molise, ha perfezionato la regolamentazione del gioco legale, sul riordino dei giochi e la riduzione delle slot tantissime e sistema ovunque. Quindi un drastico taglio alle 400 mila slot sistemate sul territorio nazionale che producono un giro d’affari di circa 95 miliardi annui per un incasso all’Erario di circa 10 miliardi all’anno.

La stretta mette innanzitutto nel mirino le slot machine, con l’obiettivo di ridurle del 35 per cento in un anno. In parallelo, scatta la rottamazione dei 100mila punti vendita di gioco pubblico, che la norma punta a dimezzare entro i prossimi tre anni.

Stringenti i requisiti, continua l’Adoc, per ottenere la certificazione di Stato: i punti vendita dovranno garantire un accesso selettivo, l’identificazione di ogni singolo cliente, la videosorveglianza e addetti alla lotta contro l’azzardo patologico con formazione specifica in materia. L’intento è quello di ridimensionare un fenomeno ormai endemico.

Nella lotta all’azzardo patologico, svolgeranno inoltre un ruolo di primo piano i sindaci che decideranno le fasce orarie di chiusura dei punti gioco, fino a sei ore consecutive al giorno, e la loro distanza da tutti i luoghi ritenuti sensibili, come scuole e chiese.

L’Adoc Molise evidenzia, tuttavia, come il gioco d’azzardo sia ancora lontano dall’essere sconfitto. Il giro d’affari mondiale del gioco d’azzardo è di 380 miliardi di euro. Di questa torta enorme la fetta italiana rappresenta più del 22%, configurandosi così come il primo mercato del gioco d’azzardo in Europa ed il terzo nel mondo.

Di grande rilievo l’impatto che l’intesa potrebbe avere sul Molise “Sono anni che l’Adoc Molise – dichiara il Presidente regionale Nicola Criscuoli –  cerca di sensibilizzare le coscienze della cittadinanza e le politica locale su una problematica così fortemente e drammaticamente presente nel nostro territorio: non dobbiamo dimenticare che è il Molise a registrare la percentuale più alta di gambler rispetto alla popolazione regionale, circa il 13%. Per rimanere in tema di statistiche, in Italia un giocatore su due è «malato» di gioco d’azzardo. Una vera e propria patologia, un alert sociale che ha anche dei costi riflessi spaventosi. Ottima notizia, pertanto, è l’intesa raggiunta. Ora, però, è fondamentale far applicare i principi dell’intesa sul territorio regionale”.                     

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittermail

Pubblicità »

Bar Ritrovo Pozzilli punto Lis Gratta e Vinci
caffè, ristorante, centro commerciale, melograni, roccaravindola

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

seguici »

Facebooktwitteryoutubeinstagram

Pubblicità »

caffè, ristorante, centro commerciale, melograni, roccaravindola
Bar Ritrovo Pozzilli punto Lis Gratta e Vinci

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

seguici »

Facebooktwitteryoutubeinstagram

aziende in molise »

Agrifer Pozzilli
Esco Fiat Lux Scarabeo
Bar il Centrale Venafro
Edilnuova Pozzilli
fabrizio siravo assicurazioni
error: