OTI ITTIERRE – Lavoratori in attesa delle procedure di licenziamento

stampa digitale pubblicità black&barry venafro
vaccino salva vita
Smaltimenti Sud
mama caffè bar venafro

PETTORANELLO DEL MOLISE – “C’è una trattativa avviata. Previsti ulteriori passaggi nei prossimi giorni. Sui contenuti nessuna dichiarazione per non inficiare il raggiungimento di una eventuale intesa.” Queste le parole di Lucio Di Gaetano, il commissario liquidatore di Ittierre, in merito al confronto di ieri con Oti.

La riunione, iniziata a metà mattinata e si è protratta fino a sera. Inutile l’attesa dei 39 dipendenti fuori ai cancelli, lì di prima mattina per saperne di più sulla questione del licenziamento, senza il quale è impossibile essere assunti da un’altra azienda ed avere accesso alla Naspi, la nuova indennità di disoccupazione sociale.

Ma insomma, cosa si sono detti all’interno dell’azienda di Pettoranello i vertici Ikf, i consulenti e i commissari liquidatori di Oti ed Ittiere?

Sembrerebbe che, ma al momento trattasi di mera indiscrezione, si stia portando avanti un’intesa basata su un accordo complessivo e, soprattutto, definitivo. In questi giorni bisognerà definire i costi, sia per quanto riguarda gli stipendi e le spettanze dovute ai lavoratori, sia per i debiti e i conti pignorati riguardanti le aziende.

L’intesa tra le due parti dovrà essere raggiunta entro il 13 dicembre, termine ultimo concesso alla Oti per presentare il piano di ristrutturazione del debito collegato alla richiesta di concordato preventivo in bianco.

Sta di fatto che quei dipendenti davanti ai cancelli, per avere risposte dovranno aspettare ancora… almeno per qualche giorno.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

colacem
Follie Italia Isernia
maison Du Cafè Venafro Natale

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

colacem
maison Du Cafè Venafro Natale
Follie Italia Isernia

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

esco fiat lux
fabrizio siravo assicurazioni
error: