POLITICA – Proposta elettorale per le Regionali, maretta in 5 Stelle

stampa digitale pubblicità black&barry venafro
Maison Du Café Venafro
sanificazione disinfezione pulizia venafro isernia
eventi tenuta santa cristina venafro
Smaltimenti Sud
ristorante il monsignore venafro
pasta La Molisana
faga gioielli venafro isernia cassino

VENAFRO – Si muove anche la periferia per avere più spazio nella scelta o nel proporre suggerimenti per la formulazione della legge elettorale.

In Cinque stelle con la discussione sul territorio della nuova normativa del Movimento, la dialettica sale e i cittadini vogliono vedersi assegnata la loro parte, un loro ruolo.

Quelli del M5S di Venafro circa le proposte dei rappresentanti del Consiglio regionale e quindi di Federico in vista dell’incontro di Venafro per sabato 23 settembre avanzano idee e correzioni dopo quanto accaduto a Campobasso dove lo stesso Federico ha illustrato quella che a Venafro, nella fattispecie Antonio Zullo del Meetup della cittadina venafrana del M5stelle che definiscono la “sua” legge elettorale.

Zullo in una lettera aperta scopre la pentola della polemica.

“Ebbene, mentre il M5S Nazionale fa votare i propri iscritti su diverse possibili scelte, prima di compilare una proposta di legge, qui nel Molise è stato by-passato anche questo metodo. Ora il portavoce Antonio Federico dice, se non ho capito male, che lui è aperto a ricevere suggerimenti, come per la Legge Regionale così per il programma regionale 2018/2023, ma sarà il solo a deciderne i contenuti”.

“Per me questa modalità non è in linea con i valori e le idee di partecipazione proprie del M5S ed in cui dovremmo riconoscerci anche come cittadini riuniti in un Meetup, per cui sarebbe opportuno cercare di costruire una modalità alternativa ed integrativa alla direzione voluta dal predetto portavoce regionale, se vogliamo che un portavoce non decida per noi, come è per i partiti storici”.

Spiega, pertanto.

“Noi [cittadini dobbiamo essere accompagnati dai portavoce nella formazione di una decisione] [cit. Danilo Toninelli], cosa che il M5S nazionale fa e quello regionale no”?!

“Grazie alla partecipazione al tema fin dall’inizio in cui è stato proposto, sfociata in ben 14 proposte di variazione alla Legge Elettorale presentata da Antonio Federico, ho potuto velocemente riassumerle in Osservazioni, che riporto fedelmente per stimolare in chi vorrà un periodo di riflessione prima della riunione prevista per sabato 23 settembre nella sede del meetup di Venafro, aperta indistintamente a tutti coloro che vorranno partecipare al tema. La legge regionale è un interesse collettivo che non ha bandiere: o è il cittadino a decidere con consapevolezza o solo coloro che sono nelle istituzioni”?!

Da qui presentate una serie di osservazioni. La legge elettorale formulata da Federico che secondo Zullo i cittadini non hanno concorso a scriverla nemmeno gli attivi.

  • “Garantisce ad entrambe le circoscrizioni un equo numero di rappresentanti”; ma fissa un minimo di 6 per la provincia di Isernia ed un minimo di 10 per la provincia di Campobasso, quindi Isernia potrebbe ritrovarsi ad averne anche 10? –
  • “che il premio di maggioranza consisterà in seggi assegnati su base di preferenze e non di nominati”; ma con l’eliminazione del voto disgiunto il premio di maggioranza non viene più assegnato sul gradimento del candidato a Governatore;
  • “le soglie di sbarramento pari al 10% per le liste in coalizione ed al 5% per le liste singole eviterebbero il proliferare di partiti monocellulari, quindi serve a combattere il clientelismo”; cosa non vera perché, se davvero fosse stata questa l’intenzione avrebbe dovuto proporre per le coalizioni una soglia di sbarramento pari al numero delle liste coalizzate moltiplicato per il 5%;
  • “gli aspiranti governatori dovranno candidarsi anche nelle rispettive liste provinciali e dovranno raccogliere voti personali per essere eletti”; potrebbe risultare Governatore anche chi non riesce ad avere nemmeno un numero di voti sufficienti per risultare semplice consigliere?

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

panettone di caprio
venafro farmaciadelcorso glutenfree
faga gioielli venafro isernia cassino
panettone artigianele natale di caprio
colacem

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

panettone di caprio
faga gioielli venafro isernia cassino
colacem
panettone artigianele natale di caprio
venafro farmaciadelcorso glutenfree

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

error: