VENAFRO – Inaugurata la “Casina dell’acqua”

Casina dell'acqua Venafro
mama caffè bar venafro
pasta La Molisana
Smaltimenti Sud
stampa digitale pubblicità black&barry venafro

ACQUA – Da oggi i venafrani hanno a disposizione una fontana di acqua pubblica filtrata, refrigerata e, volendo, gassata, a cui approvvigionarsi. E’ stata inaugurata, infatti, nella mattinata di oggi 22 settembre la prima “Casina dell’acqua”.

Al taglio del nastro erano presenti il Sindaco Antonio Sorbo, l’assessore Agela Maria Tommasone e il consigliere Marcello  Cuzzone.

Collocata in piazza dei Caduti sul Lavoro, adiacente all’ex mattatoio, la “Casina dell’acqua” di Venafro si presenta come un chioschetto con una base di m 2,00 x 1,50, alto quasi 3 metri. Tecnologicamente avanzatissima, è dotata al suo interno di macchinari in grado di erogare acqua liscia, frizzante, a temperatura ambiente o refrigerata.

Il costo dell’acqua erogata è pari a 5 centesimi per litro, un costo contenuto che permette a tutti i cittadini di beneficiare di acqua potabile.

La realizzazione della “Casina dell’acqua” mira a incentivare il consumo di acqua pubblica (che in assoluto è la più controllata) anche come bevanda, e questo ha un particolare significato soprattutto da un punto di vista ambientale.

Inoltre, verrà ridotto significativamente l’utilizzo di bottiglie di plastica, in quanto è stato espressamente richiesto l’uso di bottiglie in vetro.

In questo modo verrà ridotto l’uso della plastica risolvendo il problema successivo dello smaltimento, con un beneficio concreto per l’ambiente.

Infine, se il riscontro dovesse risultare positivo, c’è la possibilità che venga installato un altro impianto in un’altra zona popolosa della città.

Speriamo bene!

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

maison Du Cafè Venafro Pasqua
colacem

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

maison Du Cafè Venafro Pasqua
colacem

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

error: