ISERNIA – “No” al dentino esposto a Venafro, la protesta del Cartello Cultura

Protesta no dentino
Smaltimenti Sud
stampa digitale pubblicità black&barry venafro
ristorante il monsignore venafro
faga gioielli venafro isernia cassino
Maison Du Café Venafro
sanificazione disinfezione pulizia venafro isernia
eventi tenuta santa cristina venafro
pasta La Molisana

PROTESTA – Un intervento decisivo da parte del sindaco e del Consiglio comunale nei confronti della politica provinciale e regionale e, soprattutto, nei confronti dell’apparato regionale e ministeriale dei Beni Culturali.

È questo, in sintesi, quanto chiesto nel corso dell’incontro/protesta messo in atto ieri, in Piazza della Repubblica, da diversi cittadini di Isernia.
L’iniziativa, promossa dal Cartello Cultura, voleva far conoscere all’opinione pubblica l’attuale situazione del Paleolitico di Isernia volano di sviluppo, mai davvero decollato.

Sotto accusa la recente decisione di far esporre il reperto del dentino, rinvenuto nello scavo del sito La Pineta, nel castello Pandone di Venafro.

“È stata ripercorsa -spiega il promotore Emilio Izzo- l’avversata e avventurosa costruzione del museo del paleolitico, oggetto negli anni di ruberie, errata costruzione, pesanti infiltrazioni di acqua sul paleosuolo, presenza di colonie di roditori, mancanza di imponenti porzioni di attrezzature, tecnologie ed apparati informatici già programmate e mai realizzate, la totale scomparsa di diorami ricostruttivi delle maggiori scene di vita degli uomini preistorici, presenza di ricostruzioni di capanne che al cospetto di quelle realizzate in piazza per la natività arrossiscono e, soprattutto, la mai realizzata costruzione, per quanto prevista e finanziata, di un’intera ala architettonica che doveva essere destinata ai laboratori di ricerca e restauro! Si è anche ricordata -aggiunge Izzo- la nefasta cancellazione dell’università cittadina che, oltre al notevole danno di immagine e di economia, non ha permesso negli anni di far approdare nel capoluogo pentro quella tanto attesa e fisiologicamente agognata, facoltà di paleontologia, da tutti nel tempo dichiarata come naturale operazione in funzione di un ritrovamento prestigioso e di un imponente museo. Ed è proprio alla luce di questo ripercorrere tappe da dimenticare, si è puntato pesantemente il dito su quanti si sono occupati negli anni di amministrazione, siano esse politiche che tecniche, dei Beni culturali ed universitarie e sulle loro inqualificabili incapacità di gestire un così straordinario apparato scientifico–economico”.

I cittadini, che si sono dati appuntamento in piazza stazione, hanno anche concordato un nuovo percorso per dare vita a quella rinascita cittadina tanto sperata. Si deve partire da PREISTORIS, “un progetto innovativo di comunicazione di massa, che garantisca quel ritorno economico proveniente da fuori regione ed oltre i confini nazionali. E non certamente dall’esporre il dentino al castello di Venafro!”, commenta ancora Izzo.

Proprio su quest’ultimo punto si sono soffermati i manifestanti che vorrebbero vedere il reperto, immediatamente, collocato nel museo del Paleolitico, a disposizione della ricerca internazionale e dei fruitori provenienti da ogni luogo.

“Dispiace far notare come la comunicazione e la valorizzazione, scienze già abbondantemente esplorate, trovino inconcepibili e ottuse scelte da parte dei detentori degli organi preposti, immaginando di valorizzare uno straordinario apparato archeologico a venti chilometri di distanza dal luogo preposto e deputato!”, continua Izzo che annuncia una incursione al Pandone.

“Domani, giovedì 28 settembre alle ore 16.00, ci ritroveremo al Castello di Venafro per visitarlo e per gustare delle sue bellezze, sperando di non trovare il dentino di Isernia, perché potrebbe essere motivo di indignazione e di protesta”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

faga gioielli venafro isernia cassino
panettone di caprio
venafro farmaciadelcorso glutenfree
colacem
panettone artigianele natale di caprio

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

panettone artigianele natale di caprio
venafro farmaciadelcorso glutenfree
panettone di caprio
colacem
faga gioielli venafro isernia cassino

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

error: