SPORT – Il Globo Isernia “Lavori al Palazzetto mai realizzati, società pentre a rischio”

stampa digitale pubblicità black&barry venafro
sanificazione disinfezione pulizia venafro isernia
faga gioielli venafro isernia cassino
Maison Du Café Venafro
ristorante il monsignore venafro
eventi tenuta santa cristina venafro
Smaltimenti Sud
pasta La Molisana

ISERNIA – Si scatenano le polemiche dopo il ritiro dal campionato di A2 della squadra di Futsal di Isernia. Dopo le recenti dichiarazione dell’assessore allo sport pentro, Antonella Matticoli, arrivano le prime risposte da parte di quelle società che fino ad oggi si sono impegnate, nonostante le avversità, per promuovere lo sport nel capoluogo di provincia.

A parlare è il Globo Isernia Basket, il quale dichiara che, alle condizioni attuali, tutte le società sportive presenti ad Isernia rischiano il fallimento.

“Il Comune sostiene di essere all’oscuro della questione, così come non sapeva niente della decisione di chiudere il Palasport alle società morose. – scrive la società di basket militante in B – Tutti conoscono lo stato di degrado in cui versa il Palazzetto. Nel corso degli ultimi anni, sono state le società sportive ad occuparsi della manutenzione della struttura. Noi de Il Globo ricordiamo quel primo anno di serie B quando abbiamo dovuto portare delle stufe per rispettare le norme federali che impongono una temperatura minima di 16 gradi e per riscaldare il pubblico che assiepava gli spalti di un Palazzetto gelato, ma riscaldato dall’amore per la pallacanestro”.

“E così – continua – abbiamo provveduto a sostituire le lampadine del tabellone segnapunti, i cui difetti sono stati spesso causa di sanzioni da parte della Federazione Italiana Pallacanestro, e tanti altri lavori strutturali. Siamo al quarto anni di serie B, dopo aver chiesto il ripescaggio spinti anche da tanti membri della Giunta e del Consiglio comunale (ma l’unico contributo che ci è stato dato è l’aumento delle tariffe per usare il Palazzetto), ma nulla è cambiato”.

Come loro, tante altre società e la stessa A.S.D. Isernia Calcio a 5 nel corso degli anni hanno provveduto ai lavori del PalaFraraccio ritrovandosi con un pugno di mosche.

“Il Palasport – spiega il Globo – aveva bisogno di seri interventi di ristrutturazione e durante l’estate il Comune ha sbandierato sulla stampa gli interventi straordinari eseguiti al Palafraraccio: una pezza sul tetto, che a quanto pare non ferma le piogge più abbondanti; un po’ di bianco sulle pareti all’ingresso e qualche intervento negli spogliatoi. Nessuno si è attivato per ottenere il certificato di prevenzione incendi e nessuno ha provveduto a mettere a norma le uscite di sicurezza”.

La colpa viene sempre data alle amministrazioni precedenti e, intanto, una provincia come Isernia rischia di morire e perdere tutto, anche lo sport.

“Lo scorso anno – si legge nel comunicato – abbiamo proposto al Comune di accollarci parte dei lavori, ma non siamo mai stati autorizzati per problemi burocratici. Ci è dispiaciuto leggere sulla stampa che l’Assessore allo sport ha dichiarato che il Comune non può obbligarsi con soggetti inadempienti. La nostra era una proposta costruttiva finalizzata a rendere migliore il Palasport”.

La decisione del Questore, conseguente ai mancati lavori di manutenzione, di consentire l’ingresso a un massimo di 200 persone (compresi atleti e dirigenti) danneggia non poco le società.

Come spiega il Globo “se non ci sarà consentito di utilizzare il Palazzetto, saremo costretti ad andare a giocare fuori, magari a Campobasso o a Caserta. E non è nemmeno escluso che il provvedimento del Questore e il disinteresse del Comune ci costringano a ritirare la squadra dal Campionato di Serie B”.

“Il Palazzetto rimarrà vuoto – concludono amaramente –  disponibile solo per allenamenti e per i veglioni di carnevale (nei previsti limiti di capienza…). Non si alzeranno più i cori dei nostri meravigliosi tifosi, accompagnati dal rumoreggiare dei tamburi, non suoneranno più le trombette, non sventoleranno più bandiere biancoazzurre. Scenderà il silenzio sullo sport isernino. E si potrà finalmente dichiarare il decesso di una città da troppo tempo agonizzante”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

colacem
faga gioielli venafro isernia cassino
venafro farmaciadelcorso glutenfree
panettone di caprio
panettone artigianele natale di caprio

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

panettone artigianele natale di caprio
venafro farmaciadelcorso glutenfree
panettone di caprio
faga gioielli venafro isernia cassino
colacem

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

error: