EVENTO – Tutto pronto per la “Camminata tra gli olivi” di Venafro

Venafro camminata tra gli olivi
Assicurazioni Fabrizio Siravo

VENAFRO – Tutto pronto per la manifestazione “Camminata tra gli olivi”, la prima giornata nazionale promossa dall’Associazione Nazionale Città dell’Olio, ma organizzata dall’Ente Parco Regionale dell’Olivo e Comune di Venafro per valorizzare territorio e produzioni.

A presentare l’evento, presso la Casa Comunale di Venafro, il sindaco Antonio Sorbo, il Presidente del Parco Regionale dell’Olivo Emilio Pesino e Luciano Bucci Presidente dell’Associazione Winterline, che hanno illustrato obiettivi e caratteristiche dell’iniziativa oltre al percorso della “Camminata”. L’evento, inoltre, è patrocinato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri e dal Parlamento Europeo.

“Mancano 6 giorni alla giornata dedicata a questo evento, alla quale parteciperanno 18 regioni italiane con ben 120 comuni, tra questi è presente anche il comune di Venafro. -sottolinea il sindaco di Venafro, Antonio Sorbo-  Una passeggiata dedicata a famiglie e appassionati, infatti, ogni Comune ha selezionato un percorso con caratteristiche uniche dal punto di vista storico e ambientale, che si conclude in un frantoio, un’azienda olivicola o un palazzo storico della città, nel nostro caso nel piazzale antistante la chiesa S.S. Annunziata”.

“L’obiettivo della giornata è portare nel territorio un contributo alla valorizzazione della produzione olivicola di qualità, un impegno che sentiamo nostro e che ci viene riconosciuto dal Parlamento europeo e dal Governo. -asserisce il presidente del Parco Regionale dell’Olivo, Emilio Pesino– Per ogni Comune, per ogni zona di produzione la crescita di un turismo sostenibile è una delle scommesse sul futuro. È decisivo farla tutti insieme”.

Venafro da sempre è ricordata come la Città dell’Olio molisana, l’abitato è circondato da campi di ulivo, con piante secolari da cui è prodotto un olio di qualità, citato anche dai grandi scrittori latini: Varrone, Plinio il Vecchio, Strabone, Orazio, Marziale e Giovenale. E ancora oggi la qualità della produzione è unanimemente riconosciuta.

Luogo di partenza della “camminata” è il piazzale antistante la Cattedrale di Santa Maria Assunta alle ore 9.30 del 29 ottobre, approssimativamente il tempo di percorrenza del cammino è stato stimato in circa 2h mentre la lunghezza risulta essere pari a 3,5 km.

La giornata inizierà con una visita guidata alla Cattedrale di Santa Maria Assunta, per poi proseguire passando per Via Duomo e raggiungendo gli oliveti secolari con piante di grandi dimensioni, risalendo poi attraverso i campi terrazzati per arrivare alla Mure Ciclopiche. Il percorso si snoda fino all’antica mulattiera che raggiunge Conca Casale da Venafro, per poi ripartire e raggiungere il Giardino degli Olivi Patriarchi italiani. Qui si trovano i gemelli di grandi olivi italiani, uno per ogni regione, come ad esempio l’olivo millenario di Luras, in Sardegna. Dal giardino si raggiunge, quindi, attraverso un tragitto a mezza costa su Monte Santa Croce, il centro storico di Venafro nel quale si accede, dopo aver attraversato un’area con olivi secolari, attraverso la “Portella”, uno strettissimo passaggio tra le abitazioni usato come via di fuga in caso di pericolo dagli abitanti del borgo medievale.

A Piazza Annunziata, dove termina il percorso, verranno allestiti banchi per la degustazione dell’olio locale e di prodotti tipici.

Infine, è prevista anche la visita della Chiesa dell’Annunziata, splendido esempio di architettura e arte barocca la cui costruzione risale al XIV secolo, gentilmente messa a disposizione per l’occasione dalla Pia Unione e la visita guidata al Museo della Guerra “Winterline”.

“Accetto sempre volentieri l’invito dell’Ente Parco, è doveroso un reciproco sostegno tra le associazioni che hanno l’obiettivo comune di salvaguardare e promuovere a livello turistico il nostro territorio. -sostiene Luciano Bucci, Presidente dell’Associazione Winterline- Sono convinto che riusciremo a valorizzare anche l’intero centro storico venafrano, il nostro è un binomio vincente”.

Ricordiamo, che sia l’Ente Parco Regionale dell’Olivo e il Museo della Guerra “Winterline, sono ancora in attesa di una sede definitiva e in agguato, c’è sempre la chiusura.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

messaggi politici elettorali »

Laura Venittelli

Pubblicità »

Blackberries Venafro
Verauto Ford Fiesta

WEEK NEWS »

Scarica l’App Molise Network »

Pubblicità »

Blackberries Venafro
Verauto Ford Fiesta
error: Content is protected !!