POLITICA – D’Alema a Campobasso conferma l’Ulivo 2.0 l’alternativa a Frattura

mdp d'alema campobasso
stampa digitale pubblicità black&barry venafro
Smaltimenti Sud
mama caffè bar venafro
pasta La Molisana
vaccino salva vita

CAMPOBASSO – La Convention di Mdp “Fondamenta energie per il Molise” iniziata a Campobasso che ha visto ospite per la prima giornata Massimo D’Alema, diventa ancora più “convention”, stretta intorno ai suoi uomini e alle sue idee, quando arrivano due importanti notizie.

L’approvazione in Senato della legge elettorale, il Rosatellum bis e lo strappo del presidente di Palazzo Madama Pietro Grasso che si dichiara fuori dal Piddi. Due episodi che confermano la lacerazione forte all’interno del partito di Renzi che al momento appare irremediabile.

Due temi importanti, comunque, in avvio della tre giorni di Conferenza. Il primo su Pensare globale e agire locale, la seconda sulla sanità a seguire l’arrivo dell’ex premier intervistato dal giornalista Telese.

D’Alema ha buttato veleni sui temi del giorno, cominciando ovviamente dalla legge elettorale approvata al Senato giudicata una confezione fatta su misura per rimettere insieme il centrosinistra e per rimettere in corsa quei parlamentari che saranno scelti dai partiti e dai loro responsabili alla faccia degli elettori.

Quindi riconoscendo ancora un volta i valori e le proposte di Mdp che cerca di ricostruire un centrosinistra con i valori più autentici, si è soffermato anche sulle questioni politiche locali e soprattutto quelle che riguarderanno il rinnovo del Consiglio regionale.

Naturalmente appoggiando per il momento la linea politica Ruta Leva e quindi l’Ulivo 2.0, ha dichiarato che questo movimento è l’alternativa in Molise al centrosinistra e pertanto a Frattura a cui ha sbarrato la strada per il futuro.

D’Alema ha anche sottolineato e stigmatizzato il veto alle Primarie voluto dal Pd contrariamente allo Statuto del partito democratico e il rimescolamento del centrosinisrea a cui si sono aggiunte anche altre forze di centrodestra.

Ovviamente alla Convention c’erano tutti quelli che in questo momento aderiscono all’alternativa politica messa su da Ruta e Leva e che si dichiarano pronti a lanciare la sfida al Governatore uscente Frattura.

Da Scarabeo a Totaro ai dirigenti di partito come Carriero,  quindi amministratori ed ex, quali Natarangelo, Di Stefano, Perreira, Trematerra, Maurizio D’Anchise, Ambrosio, Filippo Neri, l’ex presidente del Consiglio regionale Antonio D’Ambrosio e quindi Oreste Campopiano l’avvocato termolese candidatosi a Termoli e alle Regionali.

Oggi nella seconda giornata di “Fondamenta” arriverà sul palco del dibattito l’ex segretario nazionale della Cgil Guglielmo Epifani.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

maison Du Cafè Venafro Pasqua
colacem

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

colacem
maison Du Cafè Venafro Pasqua

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

fabrizio siravo assicurazioni
error: