EVENTO – Torri, mura, scorci e misteri. A Fornelli la conferenza di Franco Valente

eventi tenuta santa cristina venafro
sanificazione disinfezione pulizia venafro isernia
pasta La Molisana
Maison Du Café Venafro
stampa digitale pubblicità black&barry venafro
ristorante il monsignore venafro
Smaltimenti Sud
faga gioielli venafro isernia cassino

FORNELLI – Nuova tappa per il ciclo di conferenze ed eventi del Molise Noblesse Festival, venerdì 3 novembre, alle ore 10, la manifestazione si fermerà a Fornelli, uno dei borghi più belli d’Italia.

Un tuffo nel passato, all’alcova di Carlo III di Borbone, re di Napoli, di Sicilia e di Spagna, che nel 1744 dimorò a Fornelli. Il borgo, inoltre, ha dato i natali agli antenati di una delle personalità più in vista del mondo politico americano. Nicola Lombardi, nato nel 1878, da Giovanni Lombardi e Antonietta Petrarca, è infatti il nonno materno di Nancy Pelosi, leader del Partito Democratico americano, presidente della Camera dei Rappresentanti degli Usa, figlia di Annunziata Lombardi e di Thomas D’Alessandro.

Organizzato da Centro Studi Agorà con Un Mondo d’Italiani quotidiano internazionale, dal Comune di Fornelli, dai volontari del Servizio Civile di Bojano, l’evento si pone all’interno del progetto Molise Noblesse Festival – Movimento per la Grande Bellezza di una piccola Regione, che porta la firma di Mina Cappussi e partenariati illustri, e vedrà la presenza dei volontari dei progetti Turchese Molise e Argento Campobasso di Agenzia Agorà.

Alle ore 10 , i volontari del Servizio Civile di Bojano saranno accolti in Municipio dal Sindaco, Giovanni Tedeschi, dall’assessore Pasquale Lombardi e il consigliere delegato al centro storico Antonio Ottaviano. Il direttore UMDI, Mina Capussi, illustrerà il progetto Mobile Noblesse, a seguire si entrerà nel vivo con la conferenza stampa tenuta dall’arch. Franco Valente.

“Il 10 ottobre 981 – spiega Valente – si concludeva il processo che Giovanni III, abate di S. Vincenzo al Volturno, aveva avviato contro il conte isernino Landolfo il Greco che aveva usurpato una serie di castelli di pertinenza del monastero vulturnense, tra i quali il “Castellum quod Vantra nominatur, quod dicitur Fornellu”. Così finiva una delle tante vertenze che gli abati aprivano contro chiunque provasse ad introdursi nei territori da loro amministrati. Il centro urbano si arroccava attorno alla parte apicale di quel colle che, secondo la tradizione longobarda, fu messo sotto la protezione di S. Michele”.

L’organizzazione è di Sabina e Franco Iadarola, Timmy Castaldi, i volontari del Servizio Civile progetto Turchese e Argento Campobasso, mentre la grafica è di Massimiliano Rossi. Seguirà visita guidata a cura dell’amministrazione comunale, tenuta da Ilaria Pilla e Celine D’Agostino dell’Infopoint turistico.

Fornelli è stato edificato nel IX secolo, come dipendenza della vicina Badia di San Vincenzo al Volturno. Baronia, passata sotto molti feudatari, borgo-castello articolato in nuclei abitativi e palazzo del feudatario, circondati da mura e protetti da un fossato, continene ancora oggi, all’interno delle mura, 7 torri risalenti al periodo normanno. Di Fornelli ha scritto il Ciarlanti “L’abate Giovanni fè venire dal contado di Valva (Sulmona) genti, parte delle quali pose al Fornello, per accrescervi abitatori.”

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

faga gioielli venafro isernia cassino
venafro farmaciadelcorso glutenfree
panettone di caprio
colacem
panettone artigianele natale di caprio

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

panettone artigianele natale di caprio
faga gioielli venafro isernia cassino
colacem
venafro farmaciadelcorso glutenfree
panettone di caprio

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

error: