CIVITACAMPOMARANO – Frana, il ministro Galletti promette fondi straordinari

frattura e galletti
faga gioielli venafro isernia cassino
Smaltimenti Sud
pasta La Molisana
ristorante il monsignore venafro
Maison Du Café Venafro
eventi tenuta santa cristina venafro
sanificazione disinfezione pulizia venafro isernia
stampa digitale pubblicità black&barry venafro

FRANA – Il ministro Galletti promette fondi straordinari per la frana di Civitacampomarano.

Il ministro all’ambiente Galletti ha preso impegni per la frana di Civitacampomarano promettendo fondi straordinari per finanziare gli interventi necessari per il superamento dell’emergenza venutasi a creare in paese dopo lo smottamento di inizio anno che ha costretto il sindaco alla chiusura di una parte del paese e quindi alla dichiarazione di inagibilità di alcuni case.

Questo è quanto emerso in un incontro tenutosi  Roma presso la sede del Ministero competente a cui hanno partecipato il presidente della Regione Molise, Paolo di Laura Frattura, il sindaco di Civitacampomarano, Paolo Manuele, il responsabile dell’Ufficio tecnico comunale, Franco Antenucci, il direttore del IV Dipartimento della Regione Molise, Massimo Pillarella e il direttore del Servizio di protezione civile, Giuseppe Pitassi. Per il Ministero ha partecipato anche il direttore generale per la salvaguardia del territorio e delle acque, Gaia Checcucci.

Al ministro Galletti sono state illustrate le principali criticità provocate dal movimento franoso che sta investendo il comune molisano, diviso per l’emergenza in atto in due zone, rossa e blu. Dalla prima sono stati evacuati 24 cittadini, 23 case, un’attività professionale, 25 pertinenze, il Municipio e un altro immobile comunale.  Monitoraggio continuo, invece, nella zona blu, dove risiedono 18 persone in 16 case. Anche qui un immobile di proprietà comunale.

“Con il sindaco Manuele –spiega il presidente Frattura–, abbiamo fatto presente che la situazione già di per sé difficile potrebbe essere ulteriormente compromessa dall’avvicinarsi della stagione invernale, particolarmente rigida nel nostro Molise.  Non solo per Civitacampomarano, ma anche per i centri limitrofi, sono a rischio, con la paventata chiusura della strada provinciale 163, servizi essenziali, come la scuola, la sanità e la viabilità. Da qui la nostra urgenza, condivisa in pieno dal ministro, di concludere il monitoraggio in corso: lo faremo entro la fine dell’anno. Sempre per allora appronteremo anche un livello di progettazione adeguata degli interventi da fare”.

“A fronte del quadro così rappresentato –prosegue il presidente–, il ministro Galletti, che ha fatto sue anche tutte le preoccupazioni legate all’importante patrimonio storico, architettonico e culturale che Civitacampomarano custodisce, ci ha assicurato che i fondi necessari saranno disponibili non appena ultimati il monitoraggio e lo studio di fattibilità tecnico-economico”.

“L’impegno ministeriale –conclude Frattura–, ci mette adesso nelle condizioni di procedere con una serenità maggiore all’ultimazione delle operazioni già avviate per salvaguardare Civitacampomarano e il suo territorio e, soprattutto, restituire ai cittadini la possibilità di vivere a pieno il loro comune”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

panettone di caprio
faga gioielli venafro isernia cassino
panettone artigianele natale di caprio
colacem
venafro farmaciadelcorso glutenfree

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

colacem
faga gioielli venafro isernia cassino
panettone artigianele natale di caprio
venafro farmaciadelcorso glutenfree
panettone di caprio

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

error: