SOCIALE – Dal 1° gennaio 2018 reddito di inclusione per le famiglie povere. I dettagli presentati a Bojano

Sociale, Bojano, reddito di inclusione, famiglie povere, Pd
Smaltimenti Sud
ristorante il monsignore venafro
pasta La Molisana
eventi tenuta santa cristina venafro
stampa digitale pubblicità black&barry venafro
faga gioielli venafro isernia cassino

CAMPOBASSO – Reddito di inclusione dal primo gennaio 2018 a sostegno delle famiglie in difficoltà.

Con il messaggio “Prima gli ultimi”. Una svolta importante come è stato ripetuto a Palazzo Cologrosso a Bojano, dove ieri pomeriggio il Partito Democratico ha promosso l’incontro “Curare la povertà voler bene alle famiglie”.

«Una risposta concreta agli “ultimi”, che sono in cima alla lista del lavoro del PD – ha detto in apertura il Segretario regionale Micaela Fanelli, aggiungendo come – dopo anni di sacrifici, dovuti alla più grande crisi economica dal dopoguerra e alle dissennate politiche di centrodestra, oggi si riescono finalmente a fornire le prime risposte ai bisogni delle persone in difficoltà. Non parliamo di un semplice sussidio, ma di una misura di contrasto alla povertà che punta a coprire progressivamente tutti coloro che ne hanno bisogno e in modo strutturale. I dati ci parlano di un 34%, un meridionale su tre, esposto a rischio povertà, contro la media nazionale del 19%, che al Nord scende all’11%. Il Molise, con il suo 23%, nel comparto Mezzogiorno sta meglio degli altri. Ma molto c’é ancora da fare. L’introduzione del Rei porta l’Italia al livello delle altre democrazie d’Europa, ma sappiamo benissimo che le famiglie in condizioni di povertà grave sono molte di più di quelle copribili con l’attuale importo finanziario”.

La misura è estesa a tutte le persone in condizioni di povertà assoluta con il posizionamento di 1,759 miliardi di euro per il 2018 e 1,845 miliardi nel 2019.

“Significa fino a 534 euro per 18 mesi alle famiglie con cinque o più componenti – ha aggiunto la Fanelli –  a cui si aggiungerà un percorso di reinserimento lavorativo personalizzato. Di questi tempi è raro che vengano introdotti nuovi diritti. Eppure è successo, per una volta possiamo rallegrarci, ma soprattutto andare fieri di un importante risultato sociale ascrivibile prima al Governo Renzi, che lo ha voluto con primo avvio con altre modalità, poi a quello guidato da Paolo Gentiloni, che lo ha varato e reso immediatamente disponibile da questo dicembre».

La scelta di aver presentato lo strumento a Bojano, uno dei territori in maggiore difficoltà della regione, non è casuale.

“Ringrazio di cuore il circolo del PD di Bojano – ha concluso la segretaria politica del Pd regionale –  che ha sollecitato questo incontro, attivo e forte sui temi più cari al centrosinistra: lavoro, ambiente, povertà e su quelli specifici della città di Bojano, quali le Infrastrutture per il territorio”.

I saluti iniziali sono stati portati da Liberatore Natale, Segretario del circolo molto stimato dagli iscritti e dal vicesindaco di Bojano, Virginio Spina. Presenti anche molti degli amministratori della città, insieme ai sindaci di Frosolone, Macchiagodena, Mirabello e a molti amministratori dell’area, cooperative, assistenti sociali, associazioni attive nel sociale.

La relazione sullo stato del ‘sociale’ in Molise è stata illustrata dal Vicepresidente della Giunta regionale Vittorino Facciolla, che ha presentato i dati di una regione ancora in difficoltà, ma che ce la fa a risalire la china, senza più abbandonare nessuno.

Preziosa la partecipazione di Valentina Capone, referente informatico del progetto REI della Direzione Centrale Organizzazione e Sistemi Informativi Inps, sia per illustrare il funzionamento del Reddito di Inclusione, sia per rispondere alle domande delle tantissime persone presenti a Palazzo Colagrosso.

Lo hanno infine ribadito il Presidente della Regione Paolo Frattura e il Responsabile del Dipartimento Welfare del Pd Giovanni Lattanzi, il Rei è davvero uno strumento universale di lotta alla povertà. Welfare e lavoro per poter davvero combattere l’indigenza e restituire speranza e futuro alle persone più deboli e sfortunate, ridistribuendo con equità reddito e benessere.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

faga gioielli venafro isernia cassino
Futuro Molise
Maison Du Café Venafro
colacem
panettone di caprio
pasticceria Di Caprio

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

Futuro Molise
pasticceria Di Caprio
panettone di caprio
Maison Du Café Venafro
colacem
faga gioielli venafro isernia cassino

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

Aziende in Molise »

  • Maxi affari

    MAXI AFFARI

    by on
    Maxi affari srls SS85 Venafrana, 25+600 86077 Loc. Trivento Pozzilli (IS) © RIPRODUZIONE RISERVATA
  • Bar il Centrale Venafro

    BAR IL CENTRALE

    by on
    Bar il Centrale Corso Campano, 34 – 86079 Venafro (IS) Telefono 0865 904280 © RIPRODUZIONE RISERVATA
  • power car officina meccanica venafro

    POWER CAR

    by on
    Power Car srls SS 85 Venafrana, 10 – 86079 Venafro (IS) Telefono 0865 900951 © RIPRODUZIONE RISERVATA
  • ASSIKURA ASSICURAZIONI

    by on
    Assikura assicurazioni di Siravo Fabrizio Via Alessandro Volta n. 4, 86079 Venafro (IS) Telefono 0865 250669 Cell. 335 1550250 © RIPRODUZIONE RISERVATA
  • Forte Carni E Salumi La Porchetta

    FORTE CARNI E SALUMI LA PORCHETTA

    by on
    “Forte” Carni E Salumi La Porchetta Via Atinense, 86077 Pozzilli (IS) Telefono 371 3358072 © RIPRODUZIONE RISERVATA
  • La Taverna di Camillo

    LA TAVERNA DI CAMILLO

    by on
    La Taverna di Camillo Via Maria Pia di Savoia, 125 – 86079 Venafro (IS) Telefono 342 1267431 © RIPRODUZIONE RISERVATA
  • DIMENSIONE SPORT

    by on
    Dimensione Sport Corso Campano, 173 – 86079 Venafro (IS) Telefono 0865 902217   © RIPRODUZIONE RISERVATA
error: