TRASPORTO – Lavoratori Atm in presidio davanti la Regione. Reclamano 5 mensilità arretrate

Smaltimenti Sud
stampa digitale pubblicità black&barry venafro
pasta La Molisana
mama caffè bar venafro
vaccino salva vita

CAMPOBASSO – Cinque stipendi arretrati una situazione insostenibile quella dei dipendenti dell’Atm che sono in presidio davanti la sede della Regione per reclamare i propri diritti e protestare contro uno stato di cose che oramai, a quanto pare, si ripete da qualche anno.

In una lettera della Fit Cisl, Filt Uil Faisa Cisal e Ugla inviata al Prefetto al Questore al presidente della Giunta all’assessore ai lavori pubblici i sindacati di categoria evidenziano il disagio di lavoratori e fanno voti quindi ad intervenire aggiungendo che saranno in presidio fino a quando non verranno chiariti i contorni della vicenda. La Sinistra italiana poi puntualizza che

“Ancora una volta i lavoratori dell’A.T.M. sono stati costretti ad attivare una giornata di lotta con il presidio del Consiglio Regionale per denunciare il mancato pagamento delle retribuzioni.Come si evince dal loro comunicato a breve saranno 5 le mensilità vantate della Ditta A.T.M. e non si capisce l’inerzia della Regione Molise che da anni e anni si ritrova periodicamente trascinata nelle giuste rivendicazioni del sindacato tese a capire se siano stati trasferiti o meno i soldi all’Azienda di Trasporto Pubblico Locale.

E causa la Regione aggiunge

“E’ singolare che le anomalie più ricorrenti si registrano sempre all’A.T.M. e alla società di trasporto pubblico di Termoli, nel mentre in altre imprese del settore, salvo episodi circoscritti, non si determinano le stesse. Possibile che la Regione Molise non riesca a porre termine a questa deplorevole situazione che costringe i lavoratori a sostenere lotte estenuanti, cause e ricorsi in ogni sede, contenziosi interminabili e scontri pesantissimi?

Possibile che in 5 anni il Presidente della Regione e l’Assessore ai Trasporti non siano riusciti a venire a capo delle motivazioni che fanno trascinare questa vertenza in un vicolo cieco?

Ma non c’è un accordo a monte tra Regione e A.T.M. che dovrebbe sancire le condizioni del servizio, i pagamenti dei lavoratori ed il rispetto delle leggi e dei Contratti Collettivi Nazionali?

E se c’è questo accordo tra le Parti perché i lavoratori sono abbandonati a se stessi senza alcun intervento risolutivo della Regione Molise che una volta e per tutte ponga fine a questa anomalia?”

Sacrosante domande a cui vorremmo che una volta per tutte l’assessore Nagni rispondesse programmando  una conferenza stampa dove presenti siano la Regione, Lui, l’Atm e i sindacati. Siamo stufi e stanchi di scrivere sempre queste cose, sottolineare tali comportamenti e assistere ad un ping pong di risposte fastidiose e probabilmente mendaci. Di conferma da una parte e di smentita dall’altra. La notizia e il fatto è che i lavoratori non ricevono lo stipendio, come affermano  i sindacati, da 5 mesi. E’ possibile? Chi non paga? Siamo in attesa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

maison Du Cafè Venafro Pasqua
colacem

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

maison Du Cafè Venafro Pasqua
colacem

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

fabrizio siravo assicurazioni
error: