SERVIZI POSTALI – Sciopero in Molise: migliaia di famiglie senza posta recapitata nel periodo natalizio

stampa digitale pubblicità black&barry venafro
Smaltimenti Sud
Maison Du Café Venafro
faga gioielli venafro isernia cassino
ristorante il monsignore venafro
pasta La Molisana
sanificazione disinfezione pulizia venafro isernia
eventi tenuta santa cristina venafro

CAMPOBASSO – I molisani rischiano un Natale senza posta recapitata. Infatti, la Segreteria Regionale del Molise di SLC CGIL  e UIL POSTE hanno proclamato lo sciopero delle prestazioni aggiuntive e dello straordinario sino a tutto il 5 gennaio 2018.

La protesta nasce contro la RAM 3 di Pescara, l’ufficio che dirige la Divisione PCL (Servizi Postali) del Molise. I sindacati chiedono ormai da tempo di rivedere le zone di recapito dei portalettere ma, al momento, nulla è stato ancora  fatto. “Ci sono centri, quali quello di Termoli, oramai abbandonati a se stessi. – si legge nella nota stampa – Vittime del taglio indiscriminato di zone senza alcuna attenzione alle realtà orografiche del territorio. La RAM 3 ha dimostrato tutta la propria incapacità tecnica e gestionale. Attualmente, anche a causa delle commesse Amazon, il lavoro è sensibilmente aumentato. Ma nulla è stato messo in atto per rivedere le zone di recapito già di per se fatte male. Tutto viene quotidianamente scaricato sulla maggioranza dei portalettere i quali oramai non hanno più orari nonostante il contratto di lavoro dica il contrario”.

“CGIL e UIL  denunziano inoltre il trattamento vergognoso riservato dalla RAM 3 di Pescara ai lavoratori molisani – continuano – che nessuna risposta riescono ad avere alle proprie giuste istanze, di qualsiasi tipo siano, vittime di un abbandono che, nonostante sia stato più volte denunciato ai tavoli sindacali, viene tollerato supinamente anche dalle Relazioni Industriali dell’Area SUD 1 di Bari dove si gestiscono le risorse umane del territorio. Una situazione grottesca che vede il Molise dipendere a metà tra Pescara e Bari. Lavoratori, quelli molisani, figli di nessuno”.

Considerando, quindi, la mancanza di personale e la quantità di zone non coperte ma servite solo in abbinamento con altre, durante il periodo natalizio migliaia di famiglie rischiano di rimanere senza posta recapitata.

“CGIL e UIL – concludono – si scusano con gli utenti per i disservizi che l’agitazione sindacale potrà causare ma evidenziano come questo sciopero giunga al termine di una serie di richieste, di confronti, di rassicurazioni, che però nulla hanno prodotto. Una continua presa in giro”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

colacem
venafro farmaciadelcorso glutenfree
faga gioielli venafro isernia cassino
panettone artigianele natale di caprio
panettone di caprio

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

faga gioielli venafro isernia cassino
colacem
venafro farmaciadelcorso glutenfree
panettone di caprio
panettone artigianele natale di caprio

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

error: