REGIONALI – Candidato Governatore: Iorio ci crede. Ai suoi amici annuncia che la decisione verrà presa nel tavolo romano

eventi tenuta santa cristina venafro
pasta La Molisana
sanificazione disinfezione pulizia venafro isernia
ristorante il monsignore venafro
Maison Du Café Venafro
Smaltimenti Sud
faga gioielli venafro isernia cassino
stampa digitale pubblicità black&barry venafro

CAMPOBASSO – Michele Iorio ci crede e va avanti. Convinto che il centrodestra con lui possa uscire vincitore dalle elezioni regionali di Primavera.

Dopo aver partecipato a Roma alla riunione degli amici di Fitto, in Molise a Campobasso al Centrum palace ha incontrato i suoi amici quelli che potrebbero sostenerlo in una ipotetica e prossima battaglia politica che si accinge a sostenere prima all’interno del centrodestra dove si agitano varie proiezioni e quindi coalizioni in vista delle Regionali di primavera e poi in una più difficile campagna elettorale che potrebbe vederlo a capo di un fronte capace di contrastare le forze coalizzate o sparse del centrosinistra.

Ovviamente l’ex presidente della giunta regionale rimasto in sella al comando della Regione per circa 12 anni, ieri sera ha parlato in questa direzione facendo capire che il suo accreditamento a Roma potrebbe ricevere il giusto riconoscimento soprattutto per gli sforzi che sta mettendo in campo per tentare una nuova scalata a palazzo Vitale.

Ovviamente le decisioni verranno prese a Roma certamente non in Molise come viene spinto dalle dichiarazioni di questi giorni dai centri dirigistici politici locali  anche e in particolare a casa azzurra di Forza Italia e dell’Udc di Cesa dove da quanto è parso di capire dalla riunione di stasera  le sue quotazioni potrebbero avere quelle ricadute positive che lo stesso Iorio pensa di meritare.

Riguardo al confronto di ieri sera vicino a lui si sono rivisti  i vecchi amici con in testa un Vitagliano suo stretto collaboratore assessore al Bilancio e Finanze e vice presidente della Giunta in qualche momento anche suo antagonista, Antonio D’Aimmo consigliere regionale non rieletto cinque anni fa con il centrodestra, l’ex sindaco di Termoli Di Brino, l’ex assessore Michele Scasserra rappresentanti di Venafro con a capo l’avv. Ricci ex amministratori  o ancora in carica di Agnone e dell’isernino e alcuni suoi più stretti collaboratori che lo hanno seguito nella lunga attività amministrativa e politica in Regione.

Naturalmente ci sono anche altre situazioni sulla strada di questa scelta. Appartenenti a quelli che pur avendo vissuto a lungo la sua esperienza politica con la stessa bandiera di partito affrontando le sfide locali nei paesi d’origine, certamente altra cosa con la ricomposizione di un nuovo fronte elettorale capace di combinarsi  con i futuri partiti del centrodestra e le altre anime pensanti che pur apparentate e quindi confermatesi nella famiglia dei moderati dei centristi e della Destra cercano probabilmente alternative suggerendo discontinuità con il passato e quindi alla ricerca della “novità” capace di fare il botto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

faga gioielli venafro isernia cassino
panettone artigianele natale di caprio
venafro farmaciadelcorso glutenfree
panettone di caprio
Futuro Molise
colacem

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

venafro farmaciadelcorso glutenfree
panettone di caprio
faga gioielli venafro isernia cassino
Futuro Molise
panettone artigianele natale di caprio
colacem

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

error: