EVENTO – L’Ercole sannita a Patrick Cutrone, centravanti del Milan di origini molisane

Cutrone Parpiglia Ercole Sannita Molise
pasta La Molisana
vaccino salva vita
Smaltimenti Sud
mama caffè bar venafro
stampa digitale pubblicità black&barry venafro

CAMPOBASSO – Patrick Cutrone 19 anni papà campobassano centravanti del Milan grande promessa del calcio rossonero e ovviamente italiano è lo sportivo dell’ anno.

A lui va l’Ercole sannita la statuetta attribuita all’atleta locale che meglio si è distinto nel panorama sportivo nazionale. Premio assegnato dalla struttura che fa capo al consigliere regionale delegato allo sport Carmelo Parpiglia che per il quinto anno consecutivo ha organizzato la manifestazione Gran Galà dello sport tenutasi con una serie di ospiti al teatro Savoia nella giornata di lunedì, una passerella delle specialità e eccellenze dello sport locale e di quanti di origine molisane portano alto il nome della Regione di appartenenza nelle manifestazioni sportive di un certo spessore tecnico e agonistico.

Patrick Cutrone ormai è un centravanti di sicuro interesse nazionale e internazionale avendo già esordito in serie A e in Europa League dimostrando di potere essere uno che può fare un pezzo di storia calcistica importante nella causa rossonera che tra l’altro si riconosce molto legato al Molise dove spesso ritorna per ritrovarsi con amici e parenti e soprattutto con lo zio che abita lungo il Corso di città.

A mille l’entusiasmo dei ragazzi delle scuole accorsi al cinema Savoia gremito in ogni ordine di posti fino ai palchetti del quarto piano. Nelle sue interviste alle tv locali Cutrone ha dichiarato di essere orgogliosamente molisano di essere rimasto commosso per l’affetto ricevuto nella città del suo papa Pasquale rivelando anche che è mancato poco a lui indossare la maglia rossoblù del Lupo del Campobasso.

Nel pomeriggio presente anche il presidenete Frattura di fede  iuventina ma  costretto a indossare la maglia del diavolo rossonero sono stati premiati premiati gli atleti di diverse specialità. Ospite il vicecampione paraolimpico Michele Campoccio lanciatore, un atleta polivalente che ha praticato anche pugilato karate e poi transitato all’atletica.

Gli altri premiati nel corso della manifestazione del pomeriggio sono stati: Emilio Mastromatteo (Federazione italiana tiro), Antonio Sassano (Federazione italiana sport invernali), Pompeo Barbieri (Comitato paralimpico italiano), Giuseppe Testa (automobile club d’Italia), Carmine D’Uva (premio alla memoria Federazione italiana biliardo sportivo), Camilla Augelli (Federazione italiana scherma), Emanuele Di Ielsi (Federazione italiana pallavolo), Maria Pia Manes (Federazione italiana triathlon), Enrico Sciulli (Federazione italiana sport equestri), Giuseppe Sabetta (Federazione italiana pallacanestro), Domenico Costantino (Federazione italiana vela), Aurelio Greco (Federazione motociclistica italiana), Francesco Petrella (Federazione italiana Tennistavolo), Laura De Girolamo (Federazione italiana turismo equestre), Davide Tizzani (Federazione italiana atletica leggera), Giovanna Cece (Federazione italiana rugby), Tiziano Muchetti (Federazione italiana bocce), Francesco Terzano (Federazione scacchistica italiana), Mario Mauro (Federazione italiana badminton), Simone Fusillo (Federazione italiana Wushu – Kung fu), Martina De Lucrezia (Federazione italiana tennis), Giulia Ricci (Federazione ginnastica d’Italia), Mariachiara Saporito/Enzo Forna (Federazione italiana danza sportiva. Premi speciali sono stai attribuiti  a Donato Mastrangelo (miglior atleta juniores), Lorena Ziccardi (miglior atleta donna), Gionni Matticoli ed Enrico Sabetta (migliori arbitri) e Patrick Cutrone sportivo dell’anno.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

colacem
maison Du Cafè Venafro Pasqua

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

maison Du Cafè Venafro Pasqua
colacem

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

fabrizio siravo assicurazioni
error: