LAVORO – Appelli in zona Cesarini, utili ma forse fuori tempo e strumentali

faga gioielli venafro isernia cassino
pasta La Molisana
ristorante il monsignore venafro
stampa digitale pubblicità black&barry venafro
Smaltimenti Sud
eventi tenuta santa cristina venafro

CAMPOBASSO – E’ una lista della spesa, un appello forse troppo prevedibile e scontato, più uno slogan elettorale quello della Sinistra locale, che a seguire pubblichiamo, al governo regionale perché presti ascolto a quanti oggi hanno affollato e affolleranno alla ripresa dei lavori del Consiglio regionale, Rivendicazioni tutte legittime che avrebbero dovuto avere soluzioni a tempo debito.

Sinistra Italiana si appella al senso di responsabilità del Consiglio Regionale per far accogliere le istanze di lavoratori e sindacati che per la seduta in programma il 19 dicembre hanno anticipato la propria presenza ai lavori dell’Aula.

“Le Istituzioni non si chiudano a riccio in una deleteria autoreferenzialità e sappiano accettare il confronto con i problemi di merito che assillano gli operai dello Zuccherificio, a cui tra pochi mesi, termineranno gli ammortizzatori sociali e resteranno privi di ogni sostegno al reddito. Sappiano misurarsi con gli operai della GAM che osservano con preoccupazione la paralisi della loro vertenza con l’incubatoio smantellato, il Bando del PSR ancora fermo al palo, il secondo lotto dei beni bloccato in Tribunale e la filiera avicola molisana che non riparte nonostante gli impegni del Governo Nazionale con il Contratto di Sviluppo con Amadori e per area di crisi industriale complessa.

Le Istituzioni sappiano ascoltare i lavoratori e i sindacati del Trasporto Pubblico Locale su Gomma di ATM che chiedono la rescissione del contratto tra Regione e Società, proseguendo i lavori avviati in 2° e 3° Commissione il 13 dicembre ed inopinatamente incentrati solo su un’alchimia finanziaria, dove utilizzando FINMOLISE si anticipa qualche mensilità arretrata.

In quel settore operano 36 società concessionarie che percepiscono un rimborso a km molto più basso di ATM, ma pagano regolarmente gli stipendi e rispettano il Contratto Nazionale. Perché ATM con maggiori fondi non paga con la stessa regolarità?

Il Consiglio Regionale domani dia ascolto all’appello della CARITAS in favore dei 1750 lavoratori che da un anno e mezzo aspettano di riscuotere la mobilità in deroga e non si arrocchi su bizantinismi da azzeccagarbugli. I fondi ci sono e anziché tenerli fermi nelle casse dell’INPS possono essere utilizzati per alleviare il disagio di 1750 persone che soffrono.

Le Istituzioni sappiano misurarsi sul dramma della Non Autosufficienza che non viene più pagata da giugno 2016 a n. 426 disabili gravi molisani senza alcuna giustificazione plausibile.

Il Consiglio Regionale presti attenzione verso i precari che chiedono il rispetto delle norme sulla stabilizzazione in Sanità, in Regione e negli Enti Sub-Regionali.

Sinistra Italiana esprime solidarietà ai lavoratori, alle parti sociali e a coloro che lottano per la propria dignità ed i propri diritti, e continuerà ad adoperarsi perché chi vive nel disagio possa essere ascoltato e possa essere aiutato a vedersi riconosciuti i propri diritti”.

Rimaniamo un pò sbigottiti ed esterefatti, mi sembra chiedere la luna nel pozzo e “l’implorazione” al destinatario noto anche un pochino pretestuosa. Ascoltare è un conto e questo bisogna e bisognava farlo forse nel corso dei giorni scorsi non in occasione della riunione dell’assemblea consiliare dove si radunano tutte le vertenze della regione e dove invece bisogna creare il luogo e le condizioni per legiferare, e decidere ma decidere attraverso i mezzi e le leggi della buona amministrazione è altro. Mi sembra paradossale che possano essere riformate e risolte in un giorno o in una settimana o in un mese o in un anno tante richieste, situazioni drammatiche di lavoro e di riequilibrio sociale di tempo ce n’è stato. E’ finita anche la corsa contro il tempo. Si facciano tutti un profondo esame di coscienza.        

Aldo Ciaramella

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

Maison Du Café Venafro
pasticceria Di Caprio
faga gioielli venafro isernia cassino
colacem
Futuro Molise
panettone di caprio

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

panettone di caprio
pasticceria Di Caprio
faga gioielli venafro isernia cassino
Maison Du Café Venafro
Futuro Molise
colacem

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

Aziende in Molise »

  • Maxi affari

    MAXI AFFARI

    by on
    Maxi affari srls SS85 Venafrana, 25+600 86077 Loc. Trivento Pozzilli (IS) © RIPRODUZIONE RISERVATA
  • Bar il Centrale Venafro

    BAR IL CENTRALE

    by on
    Bar il Centrale Corso Campano, 34 – 86079 Venafro (IS) Telefono 0865 904280 © RIPRODUZIONE RISERVATA
  • power car officina meccanica venafro

    POWER CAR

    by on
    Power Car srls SS 85 Venafrana, 10 – 86079 Venafro (IS) Telefono 0865 900951 © RIPRODUZIONE RISERVATA
  • ASSIKURA ASSICURAZIONI

    by on
    Assikura assicurazioni di Siravo Fabrizio Via Alessandro Volta n. 4, 86079 Venafro (IS) Telefono 0865 250669 Cell. 335 1550250 © RIPRODUZIONE RISERVATA
  • Forte Carni E Salumi La Porchetta

    FORTE CARNI E SALUMI LA PORCHETTA

    by on
    “Forte” Carni E Salumi La Porchetta Via Atinense, 86077 Pozzilli (IS) Telefono 371 3358072 © RIPRODUZIONE RISERVATA
  • La Taverna di Camillo

    LA TAVERNA DI CAMILLO

    by on
    La Taverna di Camillo Via Maria Pia di Savoia, 125 – 86079 Venafro (IS) Telefono 342 1267431 © RIPRODUZIONE RISERVATA
  • DIMENSIONE SPORT

    by on
    Dimensione Sport Corso Campano, 173 – 86079 Venafro (IS) Telefono 0865 902217   © RIPRODUZIONE RISERVATA
error: