PROTESTA – Mobilità in deroga, lavoratori di nuovo in presidio

pasta La Molisana
mama caffè bar venafro
Smaltimenti Sud
stampa digitale pubblicità black&barry venafro

CAMPOBASSO – Lavoratori della mobilità in deroga domani saranno nuovamente in presidio presso la sede del Consiglio regionale con striscioni volantini e cartelloni in concomitanza con la seduta dell’assemblea consiliare:

“per evidenziare che a 18 giorni dall’approvazione unanime della Delibera consiliare del 29 dicembre 2017 la vertenza ancora non si sblocca, probabilmente perché la Regione Molise non ha rispettato il deliberato e non ha posto correttamente la questione al Ministero del Lavoro, Giuliano Poletti, e alla Direzione Nazionale INPS”.

Il Comitato esprime apprezzamento per la disponibilità e l’aiuto offerto dai parlamentari molisani che per iscritto, come l’on. Leva, o per le vie brevi come gli altri parlamentari stanno seguendo il problema per sbloccarlo e risolverlo”.

Questa mattina la Portavoce, Carolina D’Antino, ha avuto un lungo e proficuo confronto telefonico con il Direttore Generale del Ministero del Lavoro, Dott. Ugo Menziani, che si è messo a disposizione per affrontare la vicenda chiedendo tutta la documentazione necessaria, e riscontrandola per iscritto nella stessa giornata di oggi alle ore 15.46.

La Portavoce ha trasmesso tutto il materiale e poi ha chiamato nuovamente al Ministero, confermando la disponibilità ad andare a Roma con una delegazione per illustrare direttamente la problematica.

“Ciò che colpisce – conclude un comunicato del Comitato lavoratori –  è che dopo un voto all’unanimità del Consiglio Regionale del 29 dicembre 2017, che impegnava il Presidente Frattura e l’Assessore Veneziale a inviare i documenti e parlare con il Ministro Poletti, con l’INPS Nazionale e con il Direttore Generale, Ugo Menziani, sia stato necessario che a parlare e a trasmettere i documenti sia stata la portavoce del Comitato, come a confermare la mancata volontà della Giunta Regionale di voler affrontare seriamente la questione che tocca i diritti di 1744 lavoratori”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail
NOTIFICA PER PUBBLICI PROCLAMI in ottemperanza alle ordinanze del TAR Molise nn. 162/2020 e 88/2021, rese nel giudizio N.R.G. 186/2020

Pubblicità »

colacem
maison Du Cafè Venafro Pasqua

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

NOTIFICA PER PUBBLICI PROCLAMI in ottemperanza alle ordinanze del TAR Molise nn. 162/2020 e 88/2021, rese nel giudizio N.R.G. 186/2020

Pubblicità »

colacem
maison Du Cafè Venafro Pasqua

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

error: