GIOCO D’AZZARDO – La Regione modifica la legge, l’Adoc protesta

gioco d'azzardo
Smaltimenti Sud
La Molisana Natale plastica
mama caffè bar venafro

CAMPOBASSO – L’Adoc si dichiara contraria e stupita delle modifiche apportate della legge regionale in tema di contrasto al gioco d’azzardo da parte del Consiglio regionale.

Come è noto, la Regione Molise, dopo tanti anni e con notevole ritardo rispetto alle altre regioni italiane, ha approvato nel 2016 la norma che promuove azioni di contrasto delle dipendenze da gioco, di prevenzione e di recupero dei soggetti affetti da patologie ad esso connesse, coerentemente con quanto previsto dal decreto-legge 13 settembre 2012, n. 158, convertito, con modificazioni, dalla legge 8 novembre 2012, n. 189 e in attuazione delle indicazioni della Commissione europea della Salute e delle Politiche sociali e dell’Organizzazione mondiale della Sanità.

Di recente, il nostro Consiglio regionale, in sede di approvazione del cosiddetto “collegato” alla legge di bilancio, ha modificato la norma regionale prevedendo la possibilità di aprire sale scommesse anche nelle vicinanze dei “compro oro” (non considerate più “aree sensibili”!!) e consentendo la permanenza delle attuali sale giochi nelle vicinanze di “aree sensibili” per tutta la durate del titolo abilitativo anche in caso di “cessione di esercizio”. E’ evidente che tali modifiche “depotenziano” la forza della legge e non vanno nella direzione giusta: per l’Adoc Molise il gioco d’azzardo va contrastato e non incentivato.

“Lo Stato non può continuare a lucrare sulle spalle dei consumatori italiani: agevolare l’apertura di sale scommesse è un inno al gioco d’azzardo che non possiamo e non vogliamo tollerare – dichiara l’Avv. Nicola Criscuoli presidente dell’Adoc Molise – già oggi circa 1 milione di italiani è vittima del gioco d’azzardo, l’obiettivo è portare a zero, non raddoppiare la cifra. Consentire l’apertura di sale scommesse nelle vicinanze dei compro oro, vuol dire permettere ai giocatori patologici di vendere i propri beni e preziosi pur di continuare a “giocare”

“Non si può ignorare – continua – che negli ultimi anni le entrate totali sul gioco d’azzardo hanno consentito allo Stato italiano di incassare oltre 13 miliardi di euro, trasformando il gioco d’azzardo in una delle principali industrie italiane. Non c’è bisogno di aggiungere altra legna sul fuoco. La piaga del gioco d’azzardo ha enormi dimensioni sociali e economiche. Basti pensare che sono circa 4-500 mila i giocatori d’azzardo patologici over 65. Lo scarso reddito entrante, unito a condizioni spesso di solitudine e depressive, sono la miccia che fa esplodere il ricorso al gioco d’azzardo. L’invasione di sale bingo, new slot, gratta e vinci, scommesse anche online, presenti massivamente in bar, tabacchi e nei circoli dedicati conclude l’avv. Criscuoli –  costituiscono un ventaglio di “specchietti per allodole” che rischia di far sfociare in dramma la vita di molti pensionati e lavoratori, convinti di poter risollevare le sorti economiche ma che invece non fanno altro che aumentare la loro situazione di impoverimento economico, il loro livello sovraindebitamento, la loro solitudine. Con conseguenze terribili come la distruzione delle relazioni sociali e familiari e la possibilità di collusioni con la criminalità organizzata.”.

A ciò va aggiunto che, secondo i dati dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, nel 2016 in Molise sono stati spesi oltre 500 milioni in gioco d’azzardo: una cifra che pone la nostra Regione ai primi posti nella classifica di spesa per tale “piaga” sociale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittermail

Pubblicità »

caffè, ristorante, centro commerciale, melograni, roccaravindola
Bar Ritrovo Pozzilli punto Lis Gratta e Vinci

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

seguici »

Facebooktwitteryoutubeinstagram

Pubblicità »

Bar Ritrovo Pozzilli punto Lis Gratta e Vinci
caffè, ristorante, centro commerciale, melograni, roccaravindola

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

seguici »

Facebooktwitteryoutubeinstagram

aziende in molise »

Edilnuova Pozzilli
Agrifer Pozzilli
Bar il Centrale Venafro
Esco Fiat Lux Scarabeo
fabrizio siravo assicurazioni
error: